Coronavirus, Gravina: "Sospese due giornate di campionato fino al 3 aprile. Non assegnare il titolo sarebbe una mortificazione"

Coronavirus, Gravina: “Sospese due giornate di campionato fino al 3 aprile. Non assegnare il titolo sarebbe una mortificazione”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Gabriele Gravina, presidente della FIGC, ha rilasciato al termine del consiglio federale di oggi delle dichiarazioni in merito al DCPM firmato ieri e all’emergenza coronavirus. Le sue parole:

Dopo la decisione del DCPM firmato il 9 marzo, abbiamo preso una decisione già comunicata alle autorità del governo, sia al presidente del Coni, aderendo a quello che è stato il percorso e l’idea della massima autorità sportiva di mettere insieme le esigenze di tutto lo sport italiano. Visto quanto disposto abbiamo sospeso due giornate di campionato fino al 3 aprile. Al termine di questa decisione, adottata all’unanimità, il consiglio federale ha preso altre decisioni e proposte. Qualche giorno fa abbiamo chiesto di essere inseriti in un decreto legge che sia approvato in tempi rapidi per poter spostare la parte contributiva-fiscale al 30 giugno. Nell’ipotesi più negativa che ci siano problemi di ripartenza del campionato, ciascuna componente farà la sua proposta e il consiglio federale adotterà principi mai previsti. Una non assegnazione del titolo sarebbe un atto di grande mortificazione per il valore della competizione sportiva.

CONOSCI SPAZIOJ?

SpazioJ è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioInter.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy