Mandragora: “Da Bonucci, Chiellini e Marchisio ho imparato molto, sono un esempio”

mandragora
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Rolando Mandragora ha solo 22 anni ma può dire di aver esordito in Serie A contro la Juventus e anche di aver fatto colpo sui bianconeri nella stessa occasione: dopo quella partita infatti i dirigenti sabaudi si convinsero a portarlo a Torino, concretizzando l’affare nell’estate 2016.

Dopo un anno in prestito a Crotone il centrocampista classe 1997 è stato ceduto all’Udinese, e domani affronterà la Juventus da avversario. Ai microfoni di Sky il calciatore ha parlato del suo passato e del suo immediato futuro:

L’esordio contro la Juventus fu una grande emozione, è uno dei ricordi indelebili che porto nel cuore, è stata una bella partita che addirittura abbiamo vinto contro giocatori del calibro di Tevez e Pogba. Ora la Juventus è addirittura più forte: si è modernizzata nel corso degli anni e può vincere in Europa. Quando ho giocato con i bianconeri ho preso come esempio Bonucci, Chiellini e Marchisio, italiani che ho sempre seguito dalla tv, con cui mi sono allenato dopo l’infortunio e da cui ho potuto imparare molto. Ho dei sogni nel cassetto, e uno di questi è vestire la maglia della Nazionale. La Juventus ha qualità immense e la partita di domani sarà difficile: dovremmo essere compatti e sfruttare le ripartenze.