Un'ancora di salvezza chiamata Cristiano Ronaldo

Un’ancora di salvezza chiamata Cristiano Ronaldo


In una serata nella quale l’unico pensiero dei bianconeri era quello di riuscire a uscire indenni dalla campagna romana, a brillare è sempre e solo un giocatore: Cristiano Ronaldo.
Al netto del battibecco avuto con Florenzi, indecoroso e poco elegante, il fuoriclasse portoghese sembra essere l’unico punto positivo da cui far ripartire il campionato che verrà. Il poco mordente che ha caratterizzato i bianconeri durante la partita (venuto fuori a sprazzi solo in qualche giocata del primo tempo), ha certamente annebbiato la prestazione del lusitano, inerme di fronte alla poca voglia di affondare il colpo da parte dei suoi compagni.
Basta solo pensare che CR7 è l’unico che ha ancora qualcosa da chiedere a questo campionato, ovvero il titolo di capocannoniere, anche se la concorrenza è spietata, soprattutto con un Fabio Quagliarella che sta vivendo la stagione migliore della sua carriera in termini realizzativi.
Il suo mettersi a disposizione nel creare un minimo di scompiglio nella retroguardia giallorossa, fa ben sperare per ciò che verrà.
Ci saranno cambiamenti, clamorosi o meno non possiamo saperlo, ma ci saranno, e certamente Cristiano Ronaldo avrà come unico scopo quello di ricominciare a lavorare duramente per migliorare il suo primo anno in bianconero.

Francesco De Ruvo