Riforma campionati: dal 2020/21 la serie A può tornare a 18 squadre

Riforma campionati: dal 2020/21 la serie A può tornare a 18 squadre

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

A deciderlo la FIGC che nel Consiglio di ieri, oltre a deliberare la serie B a 20 squadre e le nuove procedure in caso di cori razzisti, ha modificato l’art. 49 delle normative interne federali aprendo alla riforma dei campionati.

A partire dalla stagione 2019/20, ogni 31 dicembre le leghe potranno decidere quante squadre parteciperanno nel campionato successivo: possibile dunque che la Serie A torni a 18 squadre.

Niente campionato a 16 squadre però: il numero minimo di squadre partecipanti dovrà essere almeno 18.

“Una decisione epocale, quello che per anni questa federazione ha tentato di fare senza riuscirvi. È la dimostrazione che i tavoli di confronto servono eccome. Ora sta alle leghe prendersi la responsabilità politica di poter determinare il proprio format. Per esempio, se la Lega di B vuole andare a 18 può chiederlo autonomamente ma si deve interfacciare con la Lega di A e di C” il commento di Gabriele Gravina, presidente della Figc.

CONOSCI SPAZIOJ?

SpazioJ è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioInter.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy