Una Juve da record!

Una Juve da record!


Una domenica sera da incorniciare per la Juventus: undicesima vittoria in campionato, porta inviolata e nuovamente  +6 sul Napoli inseguitore.

Il secco 0-2 rifilato ai rossoneri però, ha un sapore ancor più gustoso: in Serie A, sui 36 punti disponibili dalla prima alla dodicesima giornata, mai nessuno era riuscito a conquistarne la bellezza di 34. Un risultato a dir poco fenomenale per questa Juve, che ne certifica l’egemonia assoluta in campionato e che migliora ulteriormente quello che era già stato il miglior avvio di sempre della Vecchia Signora. 

Dopo dodici turni di Serie A resta ancora irrisolta la questione su chi possa realmente far paura a questa Juventus. Tra le big del nostro campionato Lazio, Napoli e dopo stasera anche il Milan hanno dovuto rinunciare a fare punti contro la compagine di Massimiliano Allegri, che paga ad ora il solo ed unico stop per mano del Genoa di Juric, capace di ottenere un punto preziosissimo all’Allianz Stadium in quell’inspiegabile 1-1. 

Un filotto di dodici risultati utili consecutivi che mai nessuno aveva infilato nel campionato italiano: in attesa di Fiorentina, Roma ed Inter, ci si chiede davvero chi possa fermare CR7 e compagni. Bianconeri primi della classe in quasi tutte le statistiche: dai 26 gol segnati (alla pari con il Napoli) ai soli 8 subiti (Inter e Fiorentina a 10), passando per la media di 19,9 tiri effettuati a partita, il 58,4% medio di possesso palla, i soli 8,5 tiri concessi a gara (fonte whoscored.com). Dati e numeri inequivocabili per una squadra che punta apertamente a tutte le competizioni possibili in questa stagione e che ha già lasciato un’impronta forte, fortissima a questa Serie A.

Record che non sono finiti qui, perché la schiacciata di testa di Mandzukic valsa il momentaneo vantaggio sui rossoneri è una rete che entra di diritto nella storia della Juventus, essendo la numero 100 segnata al Milan allo stadio San Siro per quanto riguarda le sole gare di campionato. 
Il destino sa essere beffardo a suo modo ed anche stasera ha avuto modo di dimostrarlo, in occasione del raddoppio di Cristiano Ronaldo: trattasi infatti del suo 666esimo gol tra club e Nazionale, siglato proprio nella tana del Diavolo, contro i Diavoli, ad esorcizzare uno dei pochi tabù che ancora colpivano il portoghese. Sì, perché è anche il suo primo gol su azione in quel di San Siro. 

A cura di Federico Brollo.

Loading...