SJovani - La top 11 del week-end del settore giovanile della Juventus

SJovani – La top 11 del week-end del settore giovanile della Juventus


Una vittoria, due pareggi e una sconfitta: questo il bottino delle Under della Juventus in questo fine settimana.
Pareggio al Filadelfia nel derby di Torino per la Primavera di Baldini (2-2); caduta casalinga per l’Under 17 di Pedone contro il Sassuolo (0-1); vittoria importantissima a Roma contro la Lazio per l’Under 16 di Beruatto (1-3); prima battuta d’arresto per l’Under 15 di Valenti fermata dalla Lazio (1-1).

Puntuale l’appuntamento con la Top 11 del week-end dell’academy bianconera.

PORTIERE

Leonardo Loria (1999) – Protagonista del derby della Mole al Filadelfia nonostante le due reti subite. Ordinaria amministrazione nel primo tempo, strepitoso a tu per tu con Rauti nella ripresa.

DIFESA

Francesco Lamanna (2002) – Il più lucido del reparto arretrato dell’Under 17. Dalle sue parti il Sassuolo non sfonda praticamente mai ed è bravo a slittare tra posizione centrale ed esterna.

Lorenzo Lucchesi (2003) – Serviva una reazione di squadra dopo l’inizio di stagione complicato ed è arrivata, a partire dal reparto di difesa. Controlla bene le offensive avversarie conferendo sicurezza a tutto il reparto.

Gabriele Mulazzi (2003) – Tra i più positivi di queste prime settimane. A Roma corre in fascia come sa far bene senza però abbandonare la lucidità con il pallone tra i piedi.

CENTROCAMPO

Manolo Portanova (2000) – Il capocannoniere della Juventus Primavera non si ferma più. Quarto gol in quattro presenze in campionato e feeling con Petrelli sempre più letale.
Ah, di mestiere fa in centrocampista.

Michael Brentan (2002) – È vero, la sua Under 17 cade in casa contro il Sassuolo. Lui però, cervello indispensabile per la squadra, non molla mai e anzi, fino ai minuti di recupero, va alla ricerca della giocata del pareggio. Non ci riesce, ma questo gruppo non può prescindere da lui.

Valentino Salducco (2003) – I primi mesi difficoltosi dell’Under 16 hanno coinvolto anche lui. La vittoriosa trasferta contro la Lazio potrebbe però aver rivitalizzato il talento ammirato lo scorso anno. Sua la rete del vantaggio bianconero in quel di Roma.

Lorenzo Petronelli (2003) – Una delle armi a disposizione di mister Beruatto per spaccare la partita e dare brio all’attacco bianconero. Contro la Lazio subentra a inizio ripresa e firma il tris finale che regala la vittoria all’Under 16.

ATTACCO

Simone Condello (2004) – Questa volta il suo ennesimo gol (sesto in cinque partite) non basta all’Under 15 per strappare la quinta vittoria consecutiva. Porta avanti la sua squadra ma non riesce a trascinarla alla vittoria. Poco male, la vetta della classifica è ben salda.

Elia Petrelli (2001) – Ancora lui. Una presenza (quasi) fissa nella nostra top 11 della settimana. Il suo approccio al Filadelfia è di fuoco: tre minuti e svetta sulla testa dei difensori avversari siglando l’1-0. Poi imbecca con un gioiellino la rete del 2-2 di Portanova. Imprescindibile.

Andrea Bonetti (2003) – Talento e gol da vendere. Chi lo conosce dallo scorso anno è ben consapevole delle sue potenzialità. Le difficoltà della squadra non coincidevano con la sua vena realizzativa sempre accesa (in gol anche contro la Lazio): sei marcature in cinque apparizioni.

MVP

Il migliore di questo fine settimana è l’attaccante dell’Under 16 Andrea Bonetti, sempre più leader e trascinatore della squadra.