Juve, Pjanic: "Spero di recuperare presto. Sono contento per Higuain, importantissimo per noi. Quest'anno mi sento più maturo..."

Juve, Pjanic: “Spero di recuperare presto. Sono contento per Higuain, importantissimo per noi. Quest’anno mi sento più maturo…”


Dopo il comunicato di quest’oggi, arrivano anche le prime impressioni di Miralem Pjanic. Al momento il bosniaco si trova a Milano per un evento Adidas e poco fa ha parlato del suo stato di salute ai microfoni di Sky Sport: “Al momento potrebbe andare meglio, ma sono contento perchè ieri abbiamo vinto. Ritorno in campo? Salterò di sicuro l’Atalanta, poi vediamo. Spero di recuperare in fretta, ma i tempi non li so dato che i dottori non mi hanno detto nulla di concreto”.

Pjanic: “Ieri non potevamo sbagliare. Higuain fondamentale”

Pjanic si è detto poi soddisfatto della vittoria rimediata ieri e ha sottolineato la difficoltà dello scoglio Olympiakos: “Era una partita complicata perché l’Olympiacos giocava molto dietro. Erano tutti dietro la linea del pallone e provavano a metterci in difficoltà con la loro velocità in contropiede. Nulla era scontato e noi dovevamo essere calmi, poi è successo quello che è successo. Sono contento che il Pipita abbia segnato: ultimamente eravate tutti addosso a lui e per noi è un giocatore importantissimo. È logico che voglia segnare e se non lo fa se la prende con sé stesso. Credo sia uno dei migliori del nostro campionato, con qualità incredibili. Sono contento abbia fatto gol, così ha scaricato tutta la rabbia che aveva dentro”.

“Bentancur sta crescendo. Davanti la difesa? Mi piace tantissimo”

Altri elogi arrivano per Bentancur e per il nuovo ruolo davanti alla difesa: “Bentancur è un giocatore di qualità importanti e lo sta dimostrando. Non mi sorprende la sua tranquillità in campo, gioca a calcio come si deve. Sta crescendo e siamo contenti di averlo. È in una società che lo farà lavorare per bene, ci darà una grossa mano. Io davanti alla difesa? Un ruolo che mi sta piacendo tantissimo. Mi sento bene fisicamente e sto provando a portare palloni puliti in avanti e a verticalizzare. Mi sento più maturo e più tranquillo in campo.

Christian Travaini