ReLIVE - Bernardeschi: "Ecco il mio numero: vi spiego il significato. Striscione contro di me? Tifoseria malsana..."

ReLIVE – Bernardeschi: “Ecco il mio numero: vi spiego il significato. Striscione contro di me? Tifoseria malsana…”


Finalmente è arrivato il tanto atteso B-day. Oggi, 28 luglio 2017, si terrà la presentazione in bianconero di Federico Bernardeschi. La conferenza è fissata alle ore 19:30 al Babson College di Boston, sede del ritiro negli USA della Juve.

La conferenza stampa in diretta

Le parole di Bernardeschi:

”Perché il 33? Perché sono credente e credo sia questo il significato più appropriato. Il numero 10 me lo devo meritare, se fosse stato per me lo avrei preso, ma è giusto così. […] La trattativa è stata lunga ma grazie all’ottimo lavoro Juventus sono giunto qui”.

”Se mi è dispiaciuto per lo striscione dell’altro giorno? Purtroppo c’è una parte di tifoseria malsana. Le persone da ringraziare sono quelle che nonostante tutto ringraziano e augurano l’in bocca al lupo. Il problema sorge quando vanno a colpire persone fragili e questo credo sia un guaio sociale di oggi”.

”Negli anni precedenti c’è stato interesse da parte della Juventus? C’è sempre stato un interesse della Juventus nei miei confronti, ma per una cosa o per un’altra non c’è mai stata la possibilità di concludere la trattativa. Ora sono qui e va bene.

”Con chi mi piacerà giocare di più? Quando vedi i giocatori della Juventus pensi che sono tutti forti. Sarà bello giocare con ognuno di loro. Quando inizi a giocare con questi campioni aumentano anche le possibilità di divertirsi. Sono qui per aiutare la squadra a continuare a fare quello che ha sempre fatto in questi sei anni, per dare una mano in più. È il ripetersi nella vita che è difficile, perciò credo di essere qui per dare una mano, prima di tutto, a vincere il settimo scudetto. Per quanto riguarda la Champions League sicuramente l’obiettivo sarà arrivare tra le prime quattro, io aiuterò a fare ciò. Riguardo ciò che si dice sul mio valore di mercato dovremmo essere contenti per il fatto che noi giovani italiani, dopo un periodo negativo, veniamo di nuovo presi in considerazione”.

”I complimenti di Buffon e Del Piero? Quando delle leggende come loro dedicano complimenti a noi giovani è sempre motivo d’orgoglio. Dobbiamo farne tesoro e portarli nel nostro bagaglio personale. […] Dovrò migliorare su tantissimi aspetti e lo farò grazie al mister. Sotto il profilo tecnico non entro nel dettaglio, ma ci sarà da lavorare tanto e bene”.

”Sull’idea che mi sono fatto dei tifosi? Sono felice di aver portato tanto entusiasmo e di aver portato tanti tifosi ad aspettarmi: per me è un orgoglio”.

”Sulla Fiorentina?  L’ho ringraziata già sui social perché dodici anni non sono pochi. Voglio ringraziarla perché mi ha fatto diventare un uomo, così come ringrazio tutti quelli che mi sono stati accanto, nel bene e nel mano”.

Dimostro grande personalità? La mia non è presunzione, chi mi conosce lo sa. La mia è un’umiltà consapevole: credo che la pressione e le responsabilità facciano parte del gioco”.

19.40: La scelta è stata fatta: Federico Bernardeschi indosserà la maglia numero 33. All’anno prossimo la possibilità di vederlo indossare la celebre maglia che è stata di Del Piero.

19:30 – Sta per iniziare la conferenza di presentazione del nuovo acquisto della Juventus. Dal Babson College di Boston scopriremo se l’ex Fiorentina deciderà di indossare il pesantissimo numero di maglia.

19:00 – Manca mezz’ora all’inizio della conferenza stampa di presentazione di Federico Bernardeschi. In diretta da Boston, la Juventus presenterà il suo nuovo acquisto.

Il numero di maglia? Manca poco…

Una presentazione dal sapore speciale perché vedrà finalmente risolto il grande quesito dei tifosi juventini: Federico Bernardeschi indosserà la maglia numero 10 oppure no? Il giocatore ha già indossato questo numero alla Fiorentina anche se il peso è ovviamente diverso.

Lui avrebbe già dato il suo benestare ad indossare questa maglia ma all’interno dell’ambiente bianconero non sono totalmente convinti di tale opzione. Tra poco scopriremo se, dopo Paul Pogba, la Juventus avrà il suo nuovo dieci.

Nel frattempo Bernardeschi ha già conosciuto i suoi nuovi compagni e si è già allenato con quest’ultimi agli ordini di mister Allegri.