Juve, non dimenticarti di Mario Mandzukic

Juve, non dimenticarti di Mario Mandzukic


Secondo fonti riprese in un articolo della Gazzetta dello Sport, il futuro di Mario Mandzukic potrebbe anche essere lontano da Torino. Questa ipotesi non è poi così lontana da un’eventuale realtà, se si pensa che il mercato della Juve sugli esterni è più movimentato che mai. E se la Signora riuscisse a sferrare il doppio colpo in entrata Bernardeschi-Douglas Costa, quale sarebbe la fine dell’attaccante croato?

Per Mario il rinnovo significa fiducia

Non bisogna dimenticare un fatto, importante da questo punto di vista. Mandzukic è stato uno dei primi giocatori a cui la Juve ha richiesto (e da cui ha subito ottenuto) il rinnovo, fino al 2020. Per un attaccante classe ’86 questo significa piena e totale fiducia nel suo operato. Sia per quello che ha già dato a questa squadra, sia per quello che sicuramente darà. Perché per essersi guadagnato il simpatico appellativo di “No Good” da parte della tifoseria e dei compagni, e per essere corso così velocemente sotto la Curva dopo il gol in Champions contro il Monaco, vuol dire che Torino è casa sua.

Quella rovesciata, nonostante tutto, indimenticabile

E se in una finale maledetta come è stata l’ultima a Cardiff, in cui tutto quello che poteva andare storto è andato storto, è riuscito a trovare un gol da cineteca tra i più belli della sua carriera, allora significa una volta di più che si merita la totale fiducia della società. Per questo sarà molto difficile strappare Mario dalla Juve. Le voci di mercato che arrivano dalla Premier League (si è parlato nelle ultime ore di un sondaggio dell’Everton) non devono far temere i tifosi, anche perché la questione esterni in casa bianconera è ancora talmente complicata che potrebbe succedere di tutto.