Rincon non è intoccabile: dopo solo sei mesi il venezuelano può partire. E non c’è solo l’Atalanta

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Thomas Rincon è arrivato alla Juventus durante il mercato di riparazione di gennaio. E’ arrivato in sordina, con un’ottimo affare. E’ arrivato come ‘tappabuchi’ in un centrocampo in carenza di uomini. Ma con il cambio di modulo effettuato da Allegri, nemmeno lui è riuscito a trovare molto spazio.

ADDIO POSSIBILE

Ecco perché, dunque, non è da escludere una sua partenza dopo solo sei mesi dall’arrivo in bianconero. Paradossalmente, il venezuelano è diventato una delle icone dello spogliatoio a Vinovo, ma non ha trovato altrettanta fortuna in campo. Certo, il mercato è ancora lungo, e non è da escludere che resti alla Juve, ma la sensazione è che per una buona offerta ci possa essere un addio. Anche perché Rincon è richiesto da molte squadre del nostro campionato.

NON SOLO L’ATALANTA

La prima a farsi avanti è stata l‘Atalanta. I bergamaschi, infatti, hanno richiesto ufficialmente il venezuelano per poter mettere polmoni e esperienza nel centrocampo di Gasperini. Ma non c’è solo l’Atalanta. Una squadra interessata a Rincon è anche il Genoa, proprio quel Genoa che lo ha venduto a gennaio alla Vecchia Signora. I rossoblu, comunque, si dicono pronti a riabbracciare il loro ex leader, e sicuramente un tentativo lo faranno. La Juventus, dal canto proprio, continua a temporeggiare. Anche perché il piano di Marotta e Paratici è quello di usare Rincon come contropartita tecnica in qualche operazione. E la trattativa più calda in questo periodo è sicuramente quella per Federico Bernardeschi. I bianconeri, infatti, hanno offerto alla Fiorentina 40 milioni più il venezuelano.

Rincon e la Juventus sono probabilmente agli addii. Ora bisogna capire quale sarà la sua nuova destinazione…

Simone Calabrese

CONOSCI SPAZIOJ?

SpazioJ è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioInter.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook