Primavera, 5-1 al Pescara con doppietta di Kean

Primavera, 5-1 al Pescara con doppietta di Kean


JUVE-PESCARA, LA CRONACA DEL MATCH

Penultima giornata del girone B del campionato Primavera, Juventus in campo a Vinovo contro il Pescara. Qualificazione alla fase finale già in tasca per i ragazzi di Grosso che lavorano per arrivare nella migliore condizione possibile al momento clou della stagione.

Grosso schiera i pezzi da novanta in attacco: Kean supportato da Leris, Clemenza e Pereira. Duo di centrocampo composto da Kanoute e Toure; davanti a Del Favero, da destra verso sinistra, Beruatto, Andersson, Coccolo e Rogério.

PRIMO TEMPO

Inizio di partita scoppiettante da parte della Juve. Dopo soli 300 secondi i bianconeri passano subito in vantaggio: calcio d’angolo dalla sinistra di Clemenza, spizzata verso il secondo palo dove Leris appoggia in rete sulla linea di porta. Passano solamente altri due minuti e arriva il raddoppio immediato: Clemenza trova in profondità Kean che, a tu per tu con Antonino, non sbaglia. Avvio intensissimo dei padroni di casa che indirizzano sin da subito il match.

La Juve amministra il pallone affondando il colpo di tanto in tanto con le percussioni di Clemenza e Leris. Al 35° proprio i due combinano e portano la Juve sul 3-0: Leris va via sulla destra e trova Clemenza sul secondo palo, stop e sinistro a incrociare che vale il tris. Due minuti più tardi gli ospiti accorciano le distanze con Mancini che approfitta di una distrazione di Coccolo e Del Favero.

La prima frazione si chiude dunque con la Juve avanti 3-1.

SECONDO TEMPO

Partenza ancora aggressiva dei ragazzi di Grosso che trovano il quarto gol al 10° minuto con Kean. Pallone filtrante di Clemenza in profondità per il centravanti che supera da pochi passi Antonino e trova la doppietta personale.

All’ora di gioco Grosso effettua una triplice sostituzione: entrano Bove, Mosti e Zeqiri al posto di Toure, Clemenza e Kean. Al 26° proprio il neoentrato Mosti trova la gioia del gol. Rogério scappa via sulla sinistra e crossa a centro area, il pallone viene respinto da Antonino sui piedi di Mosti che trova la porta con il sinistro.

Gli abruzzesi provano a impegnare Del Favero ma l’estremo difensore è bravo a chiudere lo specchio della porta prima a Mancini e poi a Scimia. Gli ultimi minuti di partita scorrono senza reali occasioni da rete con i bianconeri che gestiscono il pallone.

La Juve supera il Pescara 5-1 nell’ultima partita casalinga della stagione.


LEGGI LE PAGELLE DEI BIANCONERI, CLICCA QUI!


Loading...