Primavera, pokerissimo al Carpi: Muratore grande protagonista

Primavera, pokerissimo al Carpi: Muratore grande protagonista


JUVENTUS-CARPI, LA CRONACA DEL MATCH.

Mancano ormai solo quattro giornate al termine del girone del campionato Primavera. La Juventus di Fabio Grosso è saldamente in testa al raggruppamento B e attende ormai solo la matematica qualificazione alle final 8. Per questa giornata arriva a Vinovo il Carpi. Ancora qualche acciacco fisico per Clemenza che si accomoda inizialmente in panchina. Grosso punta sul tridente formato da Leris, Pereira e Zeqiri. A centrocampo il trio composto da Muratore, Kanoute e Caligara. Davanti a Del Favero si muovono, da destra verso sinistra, Semprini, Vogliacco, Coccolo e Beruatto.

PRIMO TEMPO

Inizio di match squillante da parte dei giovani bianconeri. Pochi minuti e Caligara va vicino al vantaggio juventino. Azione manovrata da parte dei ragazzi di Grosso che trova il centrocampista classe 2000 al limite dell’area di rigore. Caligara lascia partire un sinistro potente ma centrale che Sarri riescea respingere con i pugni.
Juve ancora pericoloso all’11° minuto con un inserimento in area di rigore di Muratore che sfiora la rete. Gol che però è nell’aria. E al 18° arriva. Kanoute viene servito sulla trequarti e, indisturbato, calcia di potenza verso la porta di Sarri: pallone all’angolino e vantaggio bianconero. Prima rete stagionale per il centrocampista.
I bianconeri amministrano il vantaggio cercando il pertugio giusto per affondare nella difesa emiliana. Va vicino due volte al raddoppio Pereira, prima con un sinistro piazzato ma troppo centrale da fuori area, poi con una botta la volo rimpallata però dalla difesa ospite.
La prima frazione si chiude dunque con la Juve avanti 1-0 grazie alla rete di Kanoute.

SECONDO TEMPO

La ripresa inizia subito con il raddoppio della Juve. Calcio di punizione di Zeqiri che viene deviato sul palo da Bazzano (subentrato a Sarri), sulla respinta Muratore è più rapido di tutti e, a porta sguarnita, trova il gol del 2-0. Lo stesso Muratore dieci minuti più tardi trova la doppietta. Lancio in profondità di Leris, Muratore si avventa sul pallone e con un pregevole pallonetto fa 3-0 e trova la doppietta personale.
Juve in pieno controllo del match contro un Carpi che, nella ripresa, è vistosamente calato d’intensità. A metà secondo tempo arriva il poker di Zeqiri. L’attaccante svizzero è lesto nell’avventarsi sul pallone respinto in maniera non perfetta da Bazzano. L’allenatore bianconero inserisce forze fresche dalla panchina: dentro Clemenza, Mosti e Bove. Proprio Clemenza, alla mezz’ora, trova la gioia del gol con un sinistro piazzato che supera l’estremo difensore del Carpi. Ultimi minuti in completa gestione del match.

Juve batte Carpi 5-0 e si avvicina sempre più alla matematica qualificazione alla fase finale del campionato Primavera.

Loading...