Bonucci: a Sky Sport: "Essere tra le prime otto era un nostro obiettivo"

Bonucci: a Sky Sport: “Essere tra le prime otto era un nostro obiettivo”


Passaggio ai quarti e ora testa alla Samp. La Juventus è già pronta a vincere ancora, guidata da uno dei suoi pilastri: Leonardo Bonucci. Dopo l’importante traguardo di ieri, il difensore bianconero ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Sky Sport.

 

TRA GLI OBIETTIVI

“E’ giusto dire che questo è l’obiettivo intermedio che una società, e una squadra come la Juventus, abbia l’obbligo di raggiungere nell’arco della stagione. Siamo tra le otto migliori d’Europa e adesso sta a noi migliorarci e puntare più in alto possibile”. 

 

AVVERSARIO PREFERITO

“Sicuramente l’avversario che mi entusiasma di più è il Barcellona, che alla fine è riuscito in una grande rimonta. Credo che sarebbe un grosso stimolo per noi incontrare la squadra che ci ha fatto perdere in finale due anni fa, oltre al fatto che secondo me è nella migliore forma psicofisica dopo l’impresa contro Paris Saint Germain.  Eviterei invece il Bayern Monaco. Perché secondo me,è una squadra completa e con Ancelotti ha trovato un altro modo di interpretare il calcio. Un modo sempre vincente come negli scorsi anni con Pep Guardiola. E’ una squadra difficile da affrontare e in una sfida secca può succedere di tutto. E’ la squadra più tosta”. 

 

ALLEGRI

“Sono cose che nell’arco di una stagione possono capitare. È servito al gruppo, è servito a tutti per cementare ancora di più l’intesa con l’allenatore e la società. Si deve sempre mantenere il rispetto e il proprio ruolo e io ho sbagliato e pagato. Il mister ha sbagliato e ha pagato. E’ tutto archiviato e andiamo avanti”.

 

PIU’ FORTI

“Queste sono cose che fanno parte di tutti i tipi di rapporti. Di amicizia, di famiglia o di lavoro. Sfido chiunque a dirmi che non ha mai litigato con un amico, con sua moglie, un collega o un superiore. Può capitare ma l’importante è aver capito il proprio errore”.