ReLIVE Allegri - "Devo vedere come sta Chiellini, bisogna lavorare su noi stessi"

ReLIVE Allegri – “Devo vedere come sta Chiellini, bisogna lavorare su noi stessi”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

12.20 – Terminata la conferenza stampa di Allegri.

COPPA ITALIA MILAN – “Sarà un bel quarto di finale. Nel lungo periodo la Juve è più forte. Nella partita secca può succedere di tutto. Ci penseremo tra dieci giorni al Milan”.

MESE DIFFICILE – “Inizia un mese in cui abbiamo Fiorentina, Lazio, il Milan in Coppa Italia, Sassuolo fuori e l’Inter. Non dico che in queste settimane si decide il campionato, ma uscendo da queste con vantaggio abbiamo la possibilità di andare in fondo”.

DYVBLA – “Deve trovare l’intesa con Higuain, non hanno giocato molto insieme. Higuain ha caratteristiche diverse da Mandzukic. Mandzukic è un giocatore che attacca la porta, che fa gol, che lavora, che attacca gli spazi. Dybala in quegli spazi ci entra più facilmente. Higuain è più il vertice della squadra. È normale che diventino importanti Dybala e Pjanic quando giocano dietro”.

EVRA  “Abbiamo parlato serenamente e lui sta valutando il suo futuro. Noi aspettiamo le sue scelte, ma non è un problema”.

MATTIELLO E MANDRAGORA – “Stanno recuperando e difficilmente andranno via”.

IL GIOCO -” Dobbiamo cercare di giocare bene come mercoledì e portare a casa la vittoria”.

PJACA – “Ha fatto grandi cose mercoledì, dopo molti mesi che non giocava. Ha dimostrato grandi qualità fisiche e tecniche e quindi in ottica futura è un giocatore che diventerà veramente bravo “.

COPPIA DYBALA-PJANIĆ – “Replicabile anche domani? Devo decidere, dipende se giocheremo a tre dietro o a quattro. La squadra sta migliorando con i 4 dietro, è normale che con i quattro dietro abbiamo più sviluppo di gioco, più linee di passaggio all’interno del campo e Pjanić e Dybala stanno migliorando molto”.

MANDŽUKIĆ – “Difficile lasciarlo fuori, è un giocatore di livello internazionale. È difficile lasciare fuori anche Cuadrado, Sturaro o Pjanić. Però da un lato è difficile, ma da l’altro sono sereno perché quando vengono chiamati in causa, il valore della squadra rimane intatto e sono giocatori di grande affidabilità. Mandžukić mercoledì a livello tecnico ha fatto una partita straordinaria”.

ASAMOAH – “Ha fatto due grandi partite e abbiamo recuperato un ottimo giocatore”.

ALEX SANDRO – “Sarà a disposizione come tutti. Dovrebbe partire titolare. L’unico da valutare è Chiellini”.

CUADRADO E PJANIĆ – “Possono giocare insieme o solo uno dei due. Devo valutare. Contro la Fiorentina è una partita complicata perché per loro è sempre la partita dell’anno”.

STAGIONE – “Al momento stiamo facendo una discreta stagione. Per farla diventare più bella bisogna vincere almeno il campionato. Vediamo se riusciamo a vincere la Champions e la Coppa Italia. Abbiamo tre obiettivi dove abbiamo possibilità importanti per arrivare in fondo”.

MIGLIORAMENTI – “La Juve sta facendo cose importante e mercoledì mi sono divertito dalla panchina a vedere la partita. Dal 3-1 abbiamo staccato. Dobbiamo subire meno gol. Stare in campo in modo ordinato e comandare le partite. Migliorare sotto il piano tecnico come velocità di palleggio, di passaggio e fare una fase difensiva quando c’è da fare una fase difensiva, che non è vergogna, perché il calcio è fatto di fase offensiva e fase difensiva. I gol fatti sono importanti a quelli che non si subiscono”.

BLACKOUT ATALANTA – “Bisogna lavorare su noi stessi per migliorare. Quest’anno ci siamo fatti raggiungere troppe volte dall’1-0”.

GIOVANI ITALIANI – “Gagliardini è un giovane molto bravo. Sarà una prova importante all’Inter. Bernardeschi e Berardi sono due talenti, sono veramente bravi. Questo fa sì che ora in Italia abbiamo scoperto che ci sono tanti giocatori italiani bravi. Ci sono sempre stati, non è che si scoprono ora”.

MODULO – “3-5-2 scelta e necessità. Devo vedere Chiellini come sta che ieri aveva la febbre. Barzagli ha giocato due partite, è fuori Lichtsteiner. Quindi devo trovare un terzino. Barzagli, Cuadrado o Sturaro. Se non fosse così devo sicuramente cambiare qualcosa, ma non cambierà assolutamente l’atteggiamento della squadra che è la cosa più importante”.

Ore 12.00 – Il mister bianconero è arrivato in sala stampa.

Ore 11.45 – Alle 12 Massimiliano Allegri incontrerà la stampa al Media Center di Vinovo in vista dell’appuntamento di domani sera di Fiorentina-Juventus. Su SpazioJ.it la diretta testuale inizierà tra pochi minuti! Attenzione particolare alla probabile formazione e alle voci di mercato in entrata e uscita.

CONOSCI SPAZIOJ?

SpazioJ è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioInter.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy