Marchisio: "Perderei tutti e due i derby in cambio della Champions"

Marchisio: “Perderei tutti e due i derby in cambio della Champions”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

In vista del derby della Mole contro il Torino, Claudio Marchisio ha parlato ai microfoni de La Stampa raccontando un pò il suo passato fin dal settore giovanile, fino ai derby attuali con il Torino e a Belotti, attaccante del Torino e della nazionale che in questa stagione si è messo in mostra a suon di gol e di grandi prestazioni.

DERBY. Belli e importanti i ricordi da bambino: “Ho giocato il mio primo derby a sette anni: 4-1 per noi, e quattro gol miei”. Domani, però, sarà un altro il Torino che aspetta agguerrito più che mai all’Olimpico la Juventus: “Il Toro è una bella squadra. Iago Falqué, che è stato qui, sta dimostrando il suo talento, Ljajic è l’inventiva e Belotti un grande attaccante. Ma mi piacciono anche Baselli e Benassi. Mihajlovic per la persona che è, si assimila bene al carattere del Toro. E per le sue origini e l’esperienza, sa dare le energie e le motivazioni giuste per queste sfide”.

BELOTTI. Uomo del momento in Serie A e in nazionale è sicuramente il “gallo” Belotti, capace di impressionare tutti, anche i più scettici sul suo conto, a suon di gol e di grandi giocate: “Clausola da 100 milioni per Belotti una follia? No, basta guardare Higuain o in Spagna. Spero però che serva per non mandarlo all’estero. Prenderlo alla Juve? È bravissimo, ma noi ora siamo messi bene”. 

Infine una scelta curiosa del centrocampista juventino, da anni idolo dei tifosi bianconeri: “Se perderei tutti e due i derby in cambio della Champions? Va bene. Ma è l’unico baratto che farei”. 

Aristide Rendina

CONOSCI SPAZIOJ?

SpazioJ è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioInter.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy