Sei qui: Home » News » Primavera Tim Cup, Juve-Fiorentina 1-4: sfuma il primo obiettivo per i ragazzi di Grosso

Primavera Tim Cup, Juve-Fiorentina 1-4: sfuma il primo obiettivo per i ragazzi di Grosso

JUVENTUS-FIORENTINA, LA CRONACA DEL MATCH

Le due vittorie consecutive contro Siviglia e Pro Vercelli hanno riportato il sereno all’interno della Juventus Primavera allenata da mister Fabio Grosso. I giovani bianconeri tornano in campo quest’oggi contro la Fiorentina in occasione degli ottavi di finale di Tim Cup. Dopo il turnover dello scorso venerdì, Grosso si affida ai migliori e ritrova Kean che si accomoda in panchina. Da segnalare anche l’impiego in porta di Emil Audero.

primaveraPRIMO TEMPO

Il match inizia subito su ritmi intensi con la Fiorentina che attacca e mette sotto pressione la retroguardia bianconera. Al nono minuto gli ospiti passano in vantaggio: Hagi pennella una punizione dal limite dell’area di rigore e insacca alla perfezione sotto l’incrocio. I padroni di casa tentano una timida reazione con qualche  calcio piazzato dal limite dell’area di rigore, ma, a trovare la via del gol, è di nuovo la Fiorentina: Chiesa crossa a centro area per Mlakar che batte Audero e raddoppia. L’assenza di un centravanti di ruolo si fa sentire e la rete sbagliata da Leris a tu per tu con Cerofolini ne è la dimostrazione. I viola vanno due volte vicini al 3-0, ma Audero è bravo a negare la gioia del gol a Federico Chiesa.


SCARICA L’APP DI SPAZIOJ PER RIMANERE AGGIORNATO SULLE NEWS BIANCONERE: CLICCA QUI!


SECONDO TEMPO

Mister Grosso prova a invertire la rotta inserendo prima Kean e poi Zeqiri. Proprio lo svizzero, dopo un solo minuto dal suo ingresso in campo, trova il gol che riaccende le speranze di rimonta grazie ad un sinistro a incrociare. I padroni di casa alzano il ritmo e vanno con decisione alla ricerca del pareggio. Le speranze crollano però con l’espulsione di Clemenza per doppia ammonizione che lascia la Juve in inferiorità numerica. I viola trovano, a quindici minuti dal termine dell’incontro, il terzo gol con Perez servito da una splendida azione in contropiede di Chiesa e nel finale di match calano il poker con un gran tiro dello stesso figlio d’arte.

LEGGI ANCHE:  "La Juve non può vendere de Ligt per meno di 100 milioni!": l'agente sicuro

Termina così anzitempo l’avventura in Coppa Italia dei giovani bianconeri che vedono svanire precocemente il primo obiettivo stagionale.

QUI PUOI LEGGERE LE PAGELLE DI JUVE-FIORENTINA