C'era una volta l'ItalJuve: col Genoa un dato sorprende i tifosi

C’era una volta l’ItalJuve


In un calcio italiano sempre più straniero, con occhi a mandorla e privo di un’identità nazionale, anche la Juventus, che fino ad ora si era contraddistinta per ideali patriottici, sembra essere inglobata dal sistema. Nel match di Marassi crolla una certezza quasi inscalfibile per la Signora: l’ossatura italiana (la famosa ItalJuve).

Juventus-Parma: dieci italiani in campo

Buffon-Chiellini-Barzagli-Bonucci-770x470Nella partita inaugurale dello Juventus Stadium contro il Parma, la Signora scende in campo dal primo minuto con dieci italiani: Buffon, Barzagli, Bonucci, Chiellini, De Ceglie, Pepe, Marchisio, Pirlo, Del Piero, Matri. Unico straniero titolare fu lo svizzero Stephan Lichtsteiner,che tra l’altro entrò nella storia per il primo gol ufficiale nel nuovo stadio. Il match di Marassi non sarà degno di visibilità soltanto per la brutta prestazione dei bianconero, ma anche per l’assenza di un’ossatura italiana. Con la sostituzione di Bonucci, è Buffon l’unico a restare in campo per novanta minuti.

Nazio-Juve/Ital-Juve

E’ un caso abbastanza singolare considerata la storia della Juventus, sin dagli albori. Basti pensare al mondiale vinto dagli uomini di Vittorio Pozzo: già da allora si parlava di Nazio-Juve con Combi, Monti, Bertolini, Orsi, Ferrari, Borel II. Nella finale del Mundial 82 scesero in campo contro la Germania Ovest sei juventini su undici: Zoff, Gentile, Scirea, Tardelli, Cabrini e Paolo Rossi. Nel 2006 l’Italia si laureò campione del mondo grazie soprattutto a Buffon, Cannavaro, Zambrotta, Camoranesi, Del Piero ed il CT Marcello Lippi.

daniele rugani juventusJuventus e Nazionale sono da sempre realtà interscambiabili: insieme si completano, nessuna può fare a meno dell’altra. Ad oggi si corre il rischio che questa secolare tradizione secolare venga riposta agli archivi, complice un mercato che punta sempre ad acquistare giocatori stranieri, ma non solo. Ne è l’emblema anche lo schieramento di Dani Alves fuori posizione e non Rugani, ormai stabilmente inserito nel giro della Nazionale. E’ vero: senza la complicità degli infortuni oggi non staremo qui a parlarne, ma è anche vero che la Juventus nell’ultima sessione di mercato non ha acquistato nessun italiano.

Atalanta, modello da seguire

Per gli uomini di Gasperini 25 punti nelle ultime nove partite, nessuno meglio dei bergamaschi in Europa. Ma ciò che rende particolarmente interessante la ‘Dea Bendata’ è la linea verde (e azzurra) dell’Atalanta. Nella trasferta di Bologna sono sette gli italiani a scendere in campo dal primo minuto, sei dei quali nati dopo lo scandalo di Tangentopoli (1992). La squadra di Gasperini oggi gode di una classifica inaspettata ma costruita con tanta dedizione, pazienza e fiducia verso i giovani.


SCARICA LA NOSTRA APP


Proprio loro i nostri prossimi avversari

Le prossime tre sfide rappresentano un bivio importante per la squadra di Max Allegri. Atalanta, Torino e Roma sono probabilmente tra le squadre più in forma del campionato, ma la Juventus arriverà a queste sfide senza eccessivi carichi di lavoro. Il tecnico toscano potrà lavorare serenamente, anche perché finalmente sembra arrivato il momento del recupero di Paulo Dybala. La partita contro l’Atalanta sarà fondamentale per ritrovare fiducia e strappare le prime pagine di questa favola che fino ad ora ha scritto solo l’incipit.

 

Chi Siamo

Spazio J è un giornale online in cui troverai sempre le ultimissime news sulla Juventus Football Club, foto, calciomercato, video, magazine, informazioni utili, prezzi dei biglietti e orari di mezzi di trasporto per lo Juventus Stadium.

Nuovevoci

Appendice sportiva della testata giornalistica "Nuovevoci" - Aut. Tribunale di Torre Annunziata n. 3 del 10/02/2011

Direttore responsabile: Pasquale Giacometti

Iscrizione al Registro degli Operatori per la Comunicazione n. 22640, autorizzazione della Lega Serie A all’esercizio della cronaca audio/video.

Testata non ufficiale, non autorizzata o connessa a Juventus Football Club S.p.A. o I marchi JUVENTUS, JUVE e Juventus.com sono di esclusiva proprietà di Juventus Football Club S.p.A., il cui sito ufficiale è www.juventus.com

Contatti: ufficiostampa@nuovevoci.it

Copyright © 2015 Cierre Media Srl