Il punto sugli infortunati - Dopo la sosta dovrebbe svuotarsi l'infermeria

Il punto sugli infortunati – Dopo la sosta dovrebbe svuotarsi l’infermeria


Stasera la Juventus giocherà contro il Lione la quarta gara del girone di Champions. Una partita importante per avvicinarsi agli ottavi di finale e non perdere la possibilità di qualificarsi al primo posto. Molti hanno recuperato da problemi fisici nell’ultimo periodo, Marchisio, Benatia, Rugani, Asamoah, ma altri continuano a riempire l’infermeria di Vinovo.

La sosta arriva al momento giusto per permettere agli indisponibili di rientrare in gruppo per la 13a giornata di campionato contro il Pescara il 19 novembre allo Juventus Stadium. Questa la situazione degli infortunati.

Rolando Mandragora

Ancora lontano il recupero dell’ex Genoa dalla frattura del quinto metatarsale del piede destro. Iniziata la fase di rieducazione senza ausilio del tutore, tra circa 2 settimane si sottoporrà a nuovi esami. Rientro previsto non prima di dicembre.

Marko Pjaca

Più lungo del previsto il ritorno in campo dell’attaccante croato. Dall’ultimo impegno con la nazionale non è più tornato disponibile a causa di un trauma contusivo alla porzione distale del perone sinistro. Dovrebbe rientrare dopo la sosta.

Paulo Dybala

Il fantasista argentino durante il primo tempo di Milan-Juventus, si è procurato una minuta lesione di 1-2 grado alla regione posteriore della coscia destra. Per la sfida del 19 novembre contro il Pescara dovrebbe aver smaltito completamente il guaio muscolare.

Giorgio Chiellini

Stesso infortunio anche per Chiellini. Trauma distrattivo di primo grado alla regione posteriore della coscia destra. Anche lui come i due attaccanti dovrebbe tornare agli ordini di Allegri dopo la pausa per le nazionali.

Giocatori in orbita Juve

Un capitolo a parte vogliamo dedicarlo anche ai calciatori che non militano nella Juventus, ma che risultano essere di sua proprietà o con particolari clausole.

Domenico Berardi

Sconfortato l’allenatore del Sassuolo Di Francesco che da più di 2 mesi non può contare sul proprio miglior giocatore in rosa per un’elongazione del legamento collaterale mediale del ginocchio destro. Ancora non è chiaro quando potrà rientrare tra i convocati il classe 94 calabrese.

ULTIME NOTIZIE