Primavera ReLive, Udinese - Juventus 0-0 Finisce a reti bianche contro una buona Udinese

Primavera ReLive, Udinese – Juventus 0-0 Finisce a reti bianche contro una buona Udinese


Primavera Live, Udinese – Juventus

SECONDO TEMPO

90+4′ – Finisce qui! La Juve esordisce con un pareggio a reti bianche, dopo che non restava a secco in trasferta da oltre una stagione. Gara che ha vissuto di fiammate, condizionata sicuramente dal gran caldo. C’è da lavorare.

90+2′ – Giallo per Halilovic, costretto al fallo per fermare un lanciatissimo Merio.

90′ – Saranno quattro i minuti di recupero. Forcing finale della Juve.

89′ – Cambio nella Juve: esordiscono in questa stagione Merio e Tripaldelli, due dei ’99 più interessanti a disposizione di Grosso. Gli lasciano il posto Kastanos e Rogerio.

84′ – Secondo cambio nell’Udinese: lascia il campo Variola, al suo posto Brunetti.

80′ – Ammonito Geromin, primo ammonito della gara. L’esterno dell’Udinese ha strattonato vistosamente Kastaons, per evitare la ripartenza.

78′ – Ci prova dalla distanza Leris, servito bene da un bel colpo di tacco di Beruatto. La conclusione dell’ex Chievo, però, viene deviata e finisce fuori. Ancora nessun pericolo per l’Udinese dalla bandierina.

76′ – Cambio nella Juve: fuori Morselli, dentro Coccolo. Avanzato Rogerio per far spazio al classe ’98.

72′ – Guizzo di Rogerio. L’esterno sinistro si accende e si lancia, seminando avversari e concludendo  con forza sul primo palo dalla sinistra. Attento ancora Borsellini.

70‘ – Altro time out dovuto al grande caldo. Le squadre si fermano per dissetarsi, Grosso ne approfitta per dare indicazioni ai suoi.

69′ – Cambio nell’Udinese: fuori Molissano, dentro Parpinel.

66′ – Bella giocata di Macek che serve in profondità Morselli, il cui tocco in mezzo è però facile preda di Borsellini.

65′ – Momento di stanca. Qualche errore di misura da parte di entrambe le squadre. La Juve prova a ruotare i ragazzi, per aprire gli spazi, ma per adesso l’Udinese è davvero molto attento.

58′ – Macek ruba il pallone in uscita a Zanetti, salta un avversario, poi con la suola lascia sul posto anche il portiere e da posizione defilata quasi deposita in porta, trovando, però, sulla linea la respinta della difesa avversaria.

57′ – Contropiede dell’Udinese, con Armeneakas che da destra appoggia per Bovolon, che arrivava a rimorchio. Il calciatore friulano, però, calcia altissimo.

49′ – Grande verticalizzazione di Vogliacco per Beruatto, che sterza e con il sinistro calcia verso la porta, trovando l’attenta chiusura di Serafin. Dal conseguente calcio d’angolo, nulla di fatto.

47′ – Leris serve Morselli  in area, in posizione defilata, ma la scivolata di Serafin blocca la conclusione dell’attaccante.

46‘ – Si riparte. Nessun cambio, né da una parte. né dall’altra. Nella Juve si è scaldato con convinzione Luca Coccolo.

A fine primo tempo parla Muratore. “Il caldo influisce, ma dobbiamo sopportarlo. Ora ci rinfreschiamo e proviamo a accelerare. All’inizio ci siamo studiati, poi siamo riusciti a capire come muoverci”.

PRIMO TEMPO

45+1‘ – Finisce qui la prima frazione. Juve in controllo, ma manovra comprensibilmente meno fluida rispetto all’anno scorso. Gara condizionata dal gran caldo che si è accesa nel finale di frazione, ove le occasioni si sono susseguite senza soluzione di continuità.

45′ – Un minuto di recupero.

45′ – Altra grande giocata di Armenakas, che con un sombrero si libera di Rogerio e si lancia verso Del Favero. Decisiva la diagonale di Vogliacco, che spara in angolo.

42′ – Risposta immediata della Juve. Kastanos difende benissimo palla in mezzo all’area su Serafin, si gira e calcia con il sinistro, trovando la risposta di Borsellini.

42‘ – Halilovic si divora il gol del vantaggio! Grande azione sulla sinistra di Magnino, che mette in mezzo, tagliando fuori Del Favero, ma a porta totalmente sguarnita il numero 11 dell’Udinese mette clamorosamente a lato.

40′ – Palo della Juve! Da punizione, Morselli inventa un gran sinistro che si stampa sul palo interno, con Borsellini battuto.

36‘ – Grande giocata di Armenakas, che salta Rogerio e Muratore e poi prova un sinistro a giro da posizione defilata. Palla fuori, ma gran bella azione personale.

29′ – Spunto di Rogerio che scodella dalla sinistra per Leris, la cui torsione di testa, da posizione interessante, non inquadra lo specchio.

27′ – Buona azione della Juve, con Leris che si presenta in area di rigore e da posizione defilata mette in mezzo un pallone su cui nessuno riesce ad avventarsi. Sul prosieguo dell’azione, Macek apparecchia per Muratore che, dall’altezza del dischetto, cerca l’incrocio dei pali, ma non inquadra la porta.

24′ – Time out. Le due squadre si fermano per rinfrescarsi e bere un po’. C’è un grande caldo a Codroipo. Temperatura assolutamente estiva.

20′ – Uno-due di spessore tra Leris e Muratore, che con uno scavetto ridà palla all’ex Chievo. Il numero 11 di giornata di prova con una spettacolare rovesciata del limite dell’area, ma non inquadra lo specchio della porta.

18′ – La Juve fa fatica a costruire. Ora bella verticalizzazione di Leris per Rogerio, che si ostacola però con Morselli e la palla schizza via.

12′ – Squillo Udinese. Cross di Zanetti e stacco di Melissano dal limite dell’area, con una parabole che prova a beffare Del Favero, attento a raccogliere la palla.

9′ – Bello scambio Macek-Kastanos, che manda il cipriota verso l’area. La difesa friulana lo ferma con un fallo al limite dell’area e dalla punizione conseguente Bove trova la deviazione della  barriera.

2′ – Juve subito vicinissima al gol! Si accende Muratore, che mette in mezzo un pallone basso per Morselli, anticipato però dalla difesa friulana. Il pallone finisce sul piede di Leris, che appoggia a botta sicura, ma trova l’ottima risposta di Borsellini, che col piede mette in angolo.

1′ – Si parte! Juve oggi in blu, capitanata da Simone Muratore. Primo pallone per l’Udinese.

Formazioni ufficiali

Udinese (4-3-3): Borsellini; Zanetti, Bovolon, Vasko, Geromin; Serafin, Magnino, Variola; Hailovic, Melissano, Armenakas

Juventus (4-3-1-2): Del Favero; Beruatto, Vogliacco, Severin, Rogerio; Macek, Bove, Muratore; Leris, Morselli, Kastanos

Si riparte. Dopo una stagione estremamente positiva, la Juventus Primavera è chiamata a rifondarsi, partendo dall’esperienza dei ’98 rimasti e soprattutto puntando sui volti nuovi. Tra promossi dagli Allievi e nuovi acquisti. Si ricomincia da Udine, ove non si era ancora giocato. Merito della nuova formula del campionato, che rimescola i gironi e fornirà nuovi avversari a una compagine bianconera più carica che mai. L’Udinese ha un settore giovanile serio, con un tecnico, Mattiussi, che siede su quella panchina da ben 5 anni. Segno di continuità, che è quella che ha voluto dare la Vecchia Signora con Fabio Grosso. Lui ha resistito alle lusinghe del Crotone per rimanere aggrappato alla Juve e continuare con i suoi ragazzi.

Edoardo Siddi