Il motivo del no per André Gomes sta in una clausola

Il motivo del no per André Gomes sta in una clausola


Il Valencia ha bisogno di cedere, tanto che potrebbe essere necessario vendere il gioiello della rosa: André Gomes, che da qualche settimana è sulla bocca di tutti. Sarebbe un sacrificio importante, ma gli spagnoli non riescano a piazzare gli scarti e c’è bisogno di liquidità. Ecco perché la Juve s’era fatta sentire, anche se l’asse MendesMourinho ha complicato la situazione.

Gomes è il calciatore con la clausola rescissoria più alta della squadra: 110 milioni di euro. Ma il Valencia è pronto ad “accontentarsi” di circa 65 milioni. Cifre lontanissime dai trenta milioni più bonus offerti dalla Juventus, che si è vista letteralmente sbattere la porta in faccia: è stato un “no” deciso, irremovibile.

Gomes, futuro ancora in bilico

Gomes, futuro ancora in bilico

Il motivo sta tutto in un accordo tra Valencia e Benfica, il vecchio club del centrocampista: il 25% di una sua futura cessione, superiore ai quindici milioni di euro pagati per portarlo in Spagna, spetta ai portoghesi. Una clausola, certificata da un comunicato ufficiale del club lusitano, che ha complicato i piani bianconeri e rischia di rovinare quelli del Manchester United: servirà accontentare le altissime richieste valenciane.

ULTIME NOTIZIE