Piano Morata, la Juve non perde le speranze: ecco il piano di Marotta per trattenere Alvaro

Piano Morata, la Juve non perde le speranze: ecco il piano di Marotta per trattenere Alvaro


Alvaro Morata non è più tanto convinto di lasciare l’Italia e la Juventus. Non è un “sì esclusivo” ai bianconeri, ma almeno una carta in pù da giocare per Marotta, che a metà settimana incontrerà il Real Madrid per discutere della recompra del giocatore. A rivelarlo è Tuttosport, all’interno della sua edizione cartacea odierna.

OFFENSIVA JUVE – In realtà Alvaro Morata non è mai stato convinto di lasciare Torino e la Juventus. In bianconero Alvarito ha trovato una dimensione ideale per la sua crescita tecnico-tattica. Le perplessità che invadono la mente del classe ’92 spagnolo sono ben note anche ai dirigenti della Juventus, che proveranno a far leva su ciò per convincere il Real a lasciare il giocatore a Torino. Marotta è intenzionato a mettere sul piatto 20-25 milioni per Perez, così da “annullare” la clausola recompra, e un ritocco d’ingaggio sostanzioso (con i bonus, dovrebbe avvicinarsi ai 7-8 milioni a stagione offerti da altri club) per Morata.

Pogba-Morata-Bonucci-KhediraALTRI 6 CLUB INTERESSATI – La Juventus, quindi, sarebbe disposta a fare una valutazione complessiva del giocatore di circa 50-55 milioni di euro: 30 della clausola di recompra più 20-25 milioni per convincere il Real. I Blancos, però, secondo il quotidiano torinese, hanno già ricevuto sei offerte ufficiali per Alvaro, rispettivamente da Arsenal, Chelsea (attualmente in pole), PSG, Bayern Monaco, Atletico Madrid e Napoli. La dirigenza del Real è convinta di poter far schizzare la quotazione di Morata oltre i 60 milioni. Se andasse davvero così, i campioni d’Italia dovranno accontentarsi dei 30 milioni garantiti dalla recompra, lasciando poi a Morata la possibilità di scelta.

ULTIME NOTIZIE