Juve, sette nomi per sette addii

Juve, sette nomi per sette addii


La stagione calcistica volge al termine. Solo le competizioni tra Nazionali riescono a distogliere l’attenzione dai progetti futuri dei club, dal mercato, le trattative, le possibilità. La Juventus si è mossa in grande anticipo da questo punto di vista, piazzando il primo colpo importante, quello di Alves.

Alla decisione del mercato in entrata corrisponde l’indecisione di quello in uscita. Sette nomi della Signora sono in bilico, dal destino incerto, o meglio, con la valigia pronta.

Morata e Cuadrado i primi due. Per loro pochi dubbi: lo spagnolo è di ritorno a Madrid, mentre il colombiano abbraccerà il progetto di Conte a Londra. E gli altri?

NETO – Si è parlato più volte del suo addio, a lui il ruolo di secondo sta scomodo, ragion per cui le strade si separeranno. La Juventus ha già pensato a Mirante al suo posto.

LICHTSTEINER – Uno strano post su Facebook quasi d’addio, un nome come quello di Alves a limitarne il minutaggio. Un nome in uscita potrebbe essere il suo.

Db Roma 11/05/2014 - campionato di calcio serie A / Roma-Juventus / foto Daniele Buffa/Image Sport nella foto: Andrea Agnelli-Giuseppe Marotta

HERNANES – In quella posizione la Juventus sta cercando nomi e alternative. La sua esperienza in bianconero non è stata indimenticabile, anche se in crescendo. Tanti dubbi, non pare incedibile.

ASAMOAH – Una voce dice che Conte lo vorrebbe al Chelsea. Dopo diversi anni alla Juve e molti infortuni forse le strade potrebbero dividersi. Che sia ora il momento?

PEREYRA – IL West Ham insiste, la sua scorsa stagione molto grigia lascia qualche porta aperta.

Roberto Moretti

ULTIME NOTIZIE