Torna Marchisio, il factotum del centrocampo bianconero

Torna Marchisio, il factotum del centrocampo bianconero


La Juventus è pronta a incominciare il suo girone di ritorno domani a Udine, dove tornerà abile e arruolabile Claudio Marchisio, squalificato contro la Sampdoria domenica scorsa.

MARCHISIO, IL “TALISMANO” – L’inizio di stagione deludente della Juventus è sicuramente da imputare alle difficoltà iniziali post Pirlo, Vidal e Tevez, ma importante, se non fondamentale, fu anche l’assenza per infortunio di Marchisio, il quale nelle prime 7 giornate di Campionato ha giocato solo 45 minuti nella sfida casalinga con il Chievo, prima di infortunarsi ancora. Non è infatti un caso che da quando Marchisio ha ripreso il suo posto da titolare al centro del centrocampo bianconero la Juve non abbia più perso una partita in Campionato (ad esclusione della sconfitta di Sassuolo, ma in quel caso Marchisio non fu convocato) e in Champions League ha dovuto subire solo la bruciante disfatta di Siviglia. In pratica, da quando Marchisio è tornato, la Juventus ha cambiato marcia.

FACTOTUM DI CENTROCAMPO – Eppure qualcuno quest’estate aveva messo in dubbio l’importanza del numero 8 bianconero. Con gli addii di Pirlo e Vidal la Juventus ha rischiato di avere un buco a centrocampo, che neanche l’acquisto di Khedira (ottimo giocatore ma molto fragile) sembrava aver colmato. Marchisio, con la partenza di Pirlo, è diventato di diritto il nuovo “regista” della Juve, e questo ha creato non poche perplessità. Gli addetti ai lavori consideravano Marchisio inadeguato al ruolo di “regista” e c’era chi spingeva per un acquisto proprio in quel settore di campo. In effetti, la Juventus ha provato ad acquistare qualcuno in quel ruolo (Gundogan su tutti), ma più che altro per trovare una valida opzione a Khedira e non per degradare Marchisio. Il centrocampista torinese, comunque, ha saputo zittire tutti gli scettici con le sue ottime prestazioni e si è dimostrato un vero “factotum” del centrocampo: sua posizione più adatta è quello di mediano di centrocampo, zona in cui può sfruttare i suoi ottimi inserimenti in zona gol, ma sta giocando benissimo anche da “regista”, anche se l’unica pecca è proprio il fatto che giocando più indietro ha perso efficacia in zona offensiva. Inoltre Marchisio può giocare da trequartista nelle situazioni di emergenza e in Nazionale, con Prandelli, ha ricoperto anche il ruolo di fascia destra.

La Juventus ha ottenuto 9 vittorie consecutive in campionato ed è in gran forma; nell’ultima partita, addirittura, ha vinto anche senza lo squalificato Marchisio. E’ certo, però, che vedere in campo il “talismano” numero 8 farebbe stare molto più tranquilli i giocatori bianconeri.

Simone Calabrese

 

ULTIME NOTIZIE