Giuntoli sistema i conti, la Juve conclude il mercato in attivo: il dato

Il Football Director è subito a lavoro per migliorare la condizione finanziaria del club.

La finestra estiva di calciomercato non è risultata particolarmente entusiasmante per i tifosi e il club bianconero. Si è registrato l’arrivo del figlio d’arte Timothy Weah, passato in maglia bianconera per undici milioni di euro. Sul fronte delle cessioni invece c’è stato tanto da lavorare, a partire dagli addii di Angel Di Maria, Bonucci e Cuadrado fino allo smaltimento dei numerosi esuberi, molti dei quali mandati a giocare in prestito.

Proprio gli addii messi a segno da Giuntoli hanno consentito di recuperare ossigeno alle casse del club, bisognose di arricchirsi. Tuttavia, proprio a causa della situazione finanziaria della Juve, il direttore toscano non ha avuto la possibilità di scovare talenti e portarli alla corte di Allegri ma attenzione perché la situazione potrebbe cambiare già da gennaio.

Juve, arrivano i primi benefici apportati da Giuntoli.

C’erano tante aspettative sul primo mercato juventino targato Cristiano Giuntoli, ma per necessità il Football Director si è limitato ad un mercato di contenimento. Del resto, il bilancio della finestra estiva segna il saldo all’attivo per la Juve con annesso smaltimento del monte ingaggi del 15%.

Giuntoli e il mercato
Giuntoli chiude il mercato in attivo, SpazioJ (ANSA) 09-09-2023

Ad ogni modo c’è la sensazione che bisognerà attendere per i colpi da maestro dell’ex dirigente del Napoli, poiché bisogna incassare ancora un’importante soma di denaro che consenta di investire. La svolta potrebbe arrivare già a partire dalla finestra invernale di mercato, momento in cui i bianconeri potranno vendere qualche pezzo. A riferirlo è l’edizione odierna del Corsport.

Gestione cookie