Sei qui: Home » News » Retroscena Conte, Di Marzio svela: “Se ne andò dalla Juve per queste ragioni”

Retroscena Conte, Di Marzio svela: “Se ne andò dalla Juve per queste ragioni”

Nonostante il recente passato sulla panchina dei rivali dell’Inter, nessun tifoso bianconero si è dimenticato del ciclo di Antonio Conte a Torino. L’allenatore leccese ha dato il via alla serie di nove Scudetti vinti, lasciando il timone a Massimiliano Allegri dopo tre anni di successi.

In questi mesi si è vociferato sul possibile ritorno del tecnico sulla panchina della Juventus. Il contratto di Conte con il Tottenham scadrà la prossima estate e il futuro dell’allenatore resta in bilico. Al momento, l’ex ct della nazionale italiana guadagna più di 12 milioni all’anno.

La Juventus potrebbe pensare a lui solo in caso di partenza di Massimiliano Allegri. Il tecnico toscano, però, sembra aver ritrovato la bussola e ha iniziato la rincorsa al Napoli. La scelta della società bianconera sarà fatta soltanto a fine stagione.

LEGGI ANCHE:  Maehle per il dopo Cuadrado? La mossa della Juventus

La rivelazione di Gianluca Di Marzio sul divorzio Juventus-Conte

Sky Sport – Gianluca Di Marzio

Il giornalista di Sky Sport, Gianluca Di Marzio, ha svelato un retroscena riguardo l’addio di Conte alla Juventus nel 2014: “Il tempo ha dimostrato che Conte se ne andò dalla Juve perché voleva un mercato diverso in quel momento, mentre la società decise delle operazioni che non gradiva. Conte, infatti, voleva giocatori pronti a livello internazionale. Marotta e Paratici avevano puntato su Mihajlovic per sostituirlo, ma lui si stava accordando con un altro club“.

FEDERICO LUIGI DI MINGO