Sei qui: Home » Copertina » Di Maria da brividi: “Alla Juve mi sento a casa. I tifosi l’hanno fatto subito”

Di Maria da brividi: “Alla Juve mi sento a casa. I tifosi l’hanno fatto subito”

In un’intervista concessa a 433, Angel Di Maria ha rilasciato alcune parole a cuore aperto sui primissimi giorni da nuovo giocatore della Juventus.

A scatenare le emozioni del Fideo è stata una foto scattata all’inizio della sua nuova avventura in maglia bianconera.

SULL’ARRIVO ALLA JUVENTUS:Questo scatto risale al mio quarto o quinto giorno in bianconero. Ebbene, sembrava che fossi alla Juventus da 4 o 5 anni. Questa foto dimostra l’affetto e quello che è in realtà la Juventus: una grande famiglia. Per me essere arrivato qui è molto più che importante: mi sento come se fossi a casa. Dal primo giorno”.

Di Maria Juventus

COSA SIGNIFICA FAMIGLIA: “Significa essere tutti per uno, sempre, farsi trovare pronto in
ogni occasione per mia moglie e le mie figlie. Io lotto, ho lottato e lotterò sempre per loro: sono la mia forza, il mio motore. La mia infanzia è il Rosario Central, lì ho iniziato a giocare a
‘futbol’, lì ho cominciato ad amare il pallone, una delle cose fondamentali nella mia esistenza. Adoro i tatuaggi, tutti hanno un valore e un significato: ho i nomi di mia moglie e delle mie figlie, le iniziali di ogni membro della mia famiglia. Sulla gamba destra ci sono la casa dove sono cresciuto, il primo pallone con cui ho debuttato in Primera Division, il Monumento a La Bandera di Rosario. Tutto ciò che ho sul mio corpo è speciale”.


COPA AMERICA: “È qualcosa per cui ho combattuto per 13 anni: dimostra il sacrificio, la costanza e il desiderio di centrare l’obiettivo”.