Sei qui: Home » News » La rivelazione: “Allegri non è l’unico a rischio alla Juventus”

La rivelazione: “Allegri non è l’unico a rischio alla Juventus”

Periodo caotico in casa Juve, con i risultati che non arrivano e le posizioni interne al club che iniziano a scricchiolare.

Negli ultimi giorni, per la prima volta, è stato messo in dubbio Massimiliano Allegri: l’allenatore toscano, reo anche di aver rilasciato un’intervista non autorizzata dal club, ha perso certamente un po’ di credibilità agli occhi di chi sta nei piani alti della società bianconera.

Foto: Getty Nedved Allegri Juventus Juventus

Tra tutti sembra che il più contrariato sia Pavel Nedved, secondo alcune fonti intento a riportare Antonio Conte sotto la Mole. Secondi altri, è lo stesso vicepresidente ceco a rischiare il posto.

Questo, ad esempio, è il pensiero di Fabrizio Biasin, riportato sulle colonne di Libero:

Allegri è nel mirino del pubblico e pure di parte della dirigenza (leggi Nedved). Pavel vorrebbe far saltare un allenatore che, però, guadagna 7 milioni di euro (più 2 di bonus) netti all’anno fino al 2025. E così Nedved è tornato più o meno silenziosamente alla carica, pur sapendo che c’è anche chi vorrebbe accompagnare pure lui all’uscita. I video magicamente comparsi qualche settimana fa con l’ex Pallone d’Oro immortalato mentre festeggia “allegramente”, a qualcuno sono sembrati una sorta di «avviso ai naviganti», una cosa del tipo il biondo non è più gradito e glielo stanno facendo capire”.

Quel che è evidente è che tra Nedved e Allegri siamo più o meno nella fase “o lui o io”, mentre tra i tifosi bianconeri c’è chi vorrebbe che se ne andassero entrambi. Alcune voci incontrollate parlano di un tentativo dello stesso Nedved di riportare a Torino – ovviamente a partire dalla prossima stagione – Antonio Conte, tecnico del Tottenham che, però, mal si lasciò con Andrea Agnelli (eufemismo)”.