Sei qui: Home » News » Difesa Juventus, giornate decisive per l’obiettivo

Difesa Juventus, giornate decisive per l’obiettivo

Concludere i colpi di mercato prima dell’inizio del campionato è fondamentale e la Juventus sta cercando di regalare a mister Allegri una squadra completa pronta da essere schierata per la prima partita di Serie A.

Al centro delle trattive bianconere sembra esserci Nikola Milenkovic, questi, infatti, saranno giorni decisivi per capire quale sarà il futuro del serbo.

A parlare della trattiva è stato Il Corriere dello Sport, che ha raccontato gli ultimi sviluppi avvenuti tra Ramadani e la Fiorentina:

Il dentro o fuori per capire se Nikola Milenkovic farà parte della Fiorentina versione 2022/23 è stato fissato per i primi giorni di questa settimana, quando ormai l’esordio in campionato sarà a un passo: chi farà parte del gruppo che a partire da oggi inizierà a studiare nei dettagli la Cremonese, primo avversario dei viola in campionato, sarà considerato a tutti gli effetti un elemento incedibile della squadra di Italiano. Una cesura temporale chiara, che è stata spiegata anche venerdì al manager del difensore, Fali Ramadani. Ovvio dunque che la situazione legata al serbo debba essere monitorata con attenzione, anche se rispetto al recente passato si intravedono più schiarite riguardo il futuro del classe ’97″. Ha riportato il quotidiano.

LEGGI ANCHE:  Verso Juve-Bologna: possibile sorpresa nella formazione ospite
 Juventus Difesa Obiettivo
Juventus Difesa Obiettivo

Secondo sempre il giornale potrebbe esserci anche un’altra opzione per il giocatore, ovvero il rinnovo con la Fiorentina.

Ecco quanto riportato:

“La Fiorentina ha proposto all’ex Partizan un rinnovo di contratto di tre anni con cifre al rialzo rispetto all’ingaggio percepito in questa stagione: una base di accordo (a salire) di 3 milioni netti annui che potranno superare i 4 al raggiungimento di determinati bonus. L’alternativa (più remota) è quella di un salario più basso – sui livelli però di quello attuale, ovvero 2,8 milioni – con l’inserimento di una clausola rescissoria che possa fare da garanzia tanto al club quanto al giocatore”.

Tatiana Digirolamo