Sei qui: Home » News » Juventus-Empoli 0-1, le pagelle| Debacle bianconera: Chiesa il migliore, centrocampo da horror

Juventus-Empoli 0-1, le pagelle| Debacle bianconera: Chiesa il migliore, centrocampo da horror

La Juventus di Massimiliano Allegri cade alla prima all’Allianz Stadium contro il neopromosso Empoli di Andreazzoli. Serata storta per i bianconeri, con il centrocampo in totale confusione. Un solo punto nelle prime due partite: il campionato inizia in salita.

I VOTI

Szczesny 6 – Stavolta non ha colpe sul gol. Esce sicuro diverse volte, nulla può sul gol di Mancuso.

Cuadrado 5,5 – Nei primi minuti strappa diverse volte, poi si perde col passare della partita. Contestualmente, la Juve spinge molto di meno. (dall’82’ De Sciglio s.v.)

De Ligt 5,5 – Nessun errore da segnalare nella partita dell’olandese, ma la difesa bianconera balla: ogni volta che arriva un pallone nell’area, si ha la sensazione che potrebbe arrivare il gol toscano da un momento all’altro.

Bonucci 5,5 – Prova anche a lanciare i compagni con il suo piede educato, ma non riesce ad imbeccare nessuno nello spazio. Per il resto, prestazione simile a quella di De Ligt, senza grandi errori ma con costante senso di insicurezza.

Alex Sandro 5 – Spaesato in campo, spesso in difficoltà in difesa, attacca pochissimo: la Juve ha bisogno di ritrovare il vecchio Sandro.

Danilo 5,5 – Non è il suo ruolo ed effettivamente si vede. In fase difensiva fa il suo, ma non riesce a dare alcun tipo di geometria alla squadra. Urge qualcuno in quella posizione.

Bentancur 4,5 – Nettamente il peggiore in campo. Tocca troppe volte il pallone, è confusionario, sbaglia appoggi e passaggi. Costantemente sottotono dall’anno scorso. (dal 66′ Locatelli 6 – Una delle poche note liete della serata stonata della Juventus. Si propone, prova passaggi complicati, si inserisce in area, calcia. Purtroppo non trova il gol, ma questa squadra sarà anche la sua)

LEGGI ANCHE:  Futuro Rabiot, oggi l'incontro con il Manchester United: cosa filtra

Rabiot 4,5 – Reduce dall’infortunio, si vede che non è al meglio. Troppe volte lascia la sua area scoperta e non riesce mai in uno dei suoi strappi. Da recuperare del tutto. (dal 55′ Bernardeschi 5 – Entra con nervosismo e non porta niente di buono. Sbaglia tanto e finisce anche innervosendosi con l’arbitro)

Mckennie 5,5 – In un inedito ruolo, cerca di inserirsi spesso ma non trova il guizzo. Nel finale di primo tempo si perde e Allegri è costretto al cambio. (dal 46′ Morata 5 – Inizia proponendosi, poi col passare dei minuti è sempre più impreciso e tocca pochi palloni.)

Dybala 6 – Dopo la grande partita di Udine, cala un po’ il suo rendimento ma è uno dei pochi a salvarsi. Chiede sempre il pallone, la squadra si fida di lui, ma non riesce ad incidere.

Chiesa 6,5 – Ci prova tantissimo, è l’unico con il guizzo. Vicario gli nega il gol in un paio di occasioni, poi esce per mancanza di benzina.

Allegri 5 – Molte sperimentazioni, poche idee. L’Allegri bis parte malissimo, con un punto in due partite, e la netta idea che neanche il mister abbia capito come schierare bene i calciatori in campo. Si spera che la sosta possa portare qualche idea