#ChiesaDay: “Ringrazio la Juve per lo sforzo economico importante fatto. Ruolo? Posso giocare sia a destra e sia a sinistra”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Federico Chiesa, è stato il colpo di mercato messo a segno dalla Juventus, durante l’ultimo giorno di mercato. La formula di pagamento che ha messo tutti d’accordo, è quella del prestito biennale (3 mln il primo anno, 7 mln il secondo), con obbligo di riscatto al verificarsi di determinate condizioni, quali: il piazzamento della Juventus tra le prime quattro di campionato, il raggiungimento del 60% delle presenze totali (con il calciatore in campo per almeno 30 minuti), oppure il raggiungimento di 10 gol e 10 assist.

L’ex viola, si presenta oggi, ufficialmente, ai suoi nuovi tifosi:

“Buongiorno a tutti avrei voluto fare questa conferenza venti giorni fa, ma a causa della bolla e degli impegni ravvicinati, non si è potuta fare. Ringrazio la Fiorentina che mi ha fatto crescere come uomo e calciatore. Ringrazio pubblicamente anche i due Presidenti Della Valle e Commisso e anche i tifosi viola che mi hanno sempre sostenuto.”

La prima volta che hai saputo che la Juventus ti voleva, cosa hai provato?

“La prima volta che ho saputo della Juve, è stato durante gli ultimi due giorni di mercato. Ringrazio la Juventus, per aver fatto uno sforzo economico importante per portarmi qui. Per me è un orgoglio vestire questa maglia prestigiosa.”

In questi giorni si sono verificati anche episodi spiacevoli, da parte dei tuoi ex tifosi, ti senti di dire qualcosa?

“No, non voglio fare nessuna polemica riguardo alle offese ricevute sui social da mio fratello. Per me non sono tifosi né della Fiorentina, né del calcio in generale, ma sono persone che usano i social solo per offendere e per un’invidia personale. Adesso guardo al futuro e al mio percorso alla Juventus.”

Hai mai temuto che la trattiva imbastita tra Juve e Fiorentina potesse non andare in porto?

“Ripeto è stato fatto tutto negli ultimi giorni di mercato, ringrazio la Juve per esser riuscita a chiudere la trattativa. Adesso voglio pensare al campo e alle prossime partite che ci aspettano, che saranno fondamentali, sia per il campionato, sia per la Champions League.”

La Juve ha fatto un grande investimento su di te…

“Sicuramente questo comporta una responsabilità importante, ma io devo pensare a giocare. Devo imparare quello che chiede il mister, ma sono felicissimo di essere qua.”

Hai parlato con Commisso?

“Mi sono comportato sempre in modo corretto nei confronti del Presidente e della Fiorentina, chiudo qui il discorso.”

Qual è la tua posizione? Allenarti con CR7, che sensazione sarà per te?

“Posso giocare sia a destra che a sinistra. Su Ronaldo, non ho avuto ancora il piacere di potermi allenare con lui, sicuramente sarà una gioia per me incontrarlo e allenarmi con lui.”

Qual è la differenza tra voi e il Barcellona?

“Io sono appena arrivato e mi sto adattando. Con il tempo e col duro lavoro otterremo i risultati, seguendo il mister.”

I veterani ti hanno dato consigli?

“Sono calciatori che hanno lasciato un’impronta importante nel calcio. Ti insegnano qualcosa, non solo con le parole, ma anche con i fatti.”

Che sensazione è stata giocare in Champions League?

“Bellissima, abbiamo fatto una buona partita a Kiev, un po’ meno col Barcellona, ma miglioreremo sicuramente.”

Come state vivendo questo momento in squadra?

“Siamo una squadra in costruzione, però vogliamo portare a casa punti e vittorie. Ora siamo tutti uniti e concentrati per battere lo Spezia.”

La famiglia cosa ti ha detto in questi primi giorni?

“La mia famiglia è a Firenze. Mio padre mi ha solo detto di godermi questa avventura.”

Che gara sarà quella di domenica?

“La partita di domenica sarà fondamentale, vincere sarà importantissimo. Andremo lì per vincere.”

Termina qui la conferenza stampa.

CONOSCI SPAZIOJ?

SpazioJ è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioInter.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook