Ricciardi: "Calcio a rischio, il protocollo approvato a maggio va riscritto"

Ricciardi: “Calcio a rischio, il protocollo approvato a maggio va riscritto”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Intervenuto a Radio Punto Nuovo Sport Show, il consulente del Ministro della Salute Walter Ricciardi ha detto la sua sul protocollo del calcio: “Il protocollo è stato approvato a maggio, quando la circolazione del virus era limitata. Quello di allora fu un protocollo elaborato per consentire di chiudere il campionato, ma oggi va rivisto”.

Il consulente ha poi continuato commentando anche la vicenda legata al match non disputato tra Juventus e Napoli: “Ha fatto bene l’Asl di Napoli a tutelare la salute pubblica. Da quel che ho letto, le Asl di Napoli hanno evitato il focolaio epidemico”.

Sul possibile stop del campionato: “Con l’attuale protocollo il campionato può non finire perché le Asl sono chiamate ad intervenire sempre di fronte ad un soggetto positivo, ma il calcio deve porsi l’interrogativo se può continuare. Anche il calcio è un settore produttivo, ma dobbiamo privilegiare scuole e industrie. Negli Usa è possibile far disputare gli sport di contatto solo se in bolla, potrebbe essere necessario fare lo stesso per il calcio”.

CONOSCI SPAZIOJ?

SpazioJ è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioInter.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy