Serie A, per la prima volta dal 1994 i 3 punti a vittoria risultano decisivi per lo scudetto

campione d'italia
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Con la sconfitta interna contro la Roma, la Juventus ha chiuso il suo campionato a quota 83 punti, seguita dall’Inter distante di una sola lunghezza.

Sebbene questo sia accaduto solo dopo la vittoria del nono titolo consecutivo da parte dei bianconeri, se in campionato fosse stata ancora in vigore la regola dei due punti a vittoria i nerazzurri si sarebbero aggiudicati il titolo di ‘campioni d’Italia‘ con 58 punti e la Juventus sarebbe rimasta seconda in classifica a quota 57.

Una situazione simile si verificò anche nella stagione 2001/2002, quando a trionfare furono sempre i bianconeri con 71 punti contro i 70 della Roma, ma con la regola dei due punti allora il campionato si sarebbe concluso in parità e sarebbe stato previsto uno spareggio tra le due concorrenti al titolo, senza tener conto degli scontri diretti.