Juventus-Lazio 2-1, le pagelle| Ronaldo implacabile, Bentancur dappertutto. Grave l'errore di Bonucci.

Juventus-Lazio 2-1, le pagelle| Ronaldo implacabile, Bentancur dappertutto. Grave l’errore di Bonucci.

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

La Juventus vince 2-1 con la Lazio e si avvicina a grandi passi allo scudetto. Decisiva la doppietta di Cristiano Ronaldo, ancora una volta man of the match; il portoghese aggancia Immobile in vetta alla classifica dei capocannonieri e si avvicina al record di Felice Borel come miglior marcatore della Juventus in un’unica stagione. Diamo i voti ai bianconeri.

I VOTI

Szczesny 6,5 – Spettatore non pagante fino all’80’ – a parte il palo di Immobile -, poi deve fronteggiare Ciro dal dischetto, perdendo il duello. Salva, però, i bianconeri sulla punizione di Milinkovic Savic, togliendo una palla destinata all’incrocio dei pali.

Cuadrado 6 – Inizia male, con tanta imprecisione e sofferenza nel contrastare Anderson. Prende, però, le misure, ed è importante soprattutto nella fase finale della partita, quando i bianconeri hanno necessità di trovare punizioni e controllare la palla.

De Ligt 6,5 – È sempre il solito muro. Caicedo è un desaparecido, Immobile si vede solo per l’errore del suo collega di reparto. Oramai è una certezza: la Juve parte da lui e altri tre in difesa.

Bonucci 5 – Nel complesso, la sua prestazione non è bruttissima, ma pesa troppo l’errore sul rigore della Lazio. Un calciatore della sua portata, un capitano, non può permettersi di rovinare la partita in tal modo. C’è bisogno di attenzione.

Alex Sandro 6,5 – Attento e preciso in difesa, bene in attacco. Sarri ha sofferto molto la sua assenza, in queste settimane. Colpisce anche un palo che conferma la sua buona propensione sui calci piazzati.

Bentancur 6,5 – Come nelle ultime settimane, fa una grandissima prestazione, macchiata però da qualche errore importante. Regala un pallone a fine primo tempo che porta al palo di Immobile, ma per il resto recupera come sempre tantissimi palloni ed è il perno del centrocampo. Futuro della mediana bianconera.

Ramsey 5 – La nota stonata della serata, assieme all’errore di Bonucci. È avulso dal gioco, si inserisce poco e male, sbaglia un cross semplice per la testa di Ronaldo. Forse non è ancora in forma, ma ci sta mettendo veramente tanto. (dal 58′ Matuidi 6 – Corre tanto, come sempre, e nel finale dà manforte nel tenere la palla. Prezioso.)

Rabiot 7 – Che bella sorpresa Adrien post Covid. Gioca benissimo, tocca tanti palloni, lotta in mezzo al campo, si inserisce e rischia anche di fare gol. Ha tolto il posto a Matuidi: forse l’acquisto sta portando i suoi frutti.

Douglas Costa 5,5 – Dopo il lockdown, abbiamo visto raramente il vero Douglas. Il brasiliano ci prova, fa anche qualcosa di buono, ma è lontano parente da quello che strappava le partite qualche mese fa. Bisogna farsi due domande sul suo futuro. (dal 58′ Danilo 6 – Tocca pochi palloni e fa in tempo a farsi ammonire.)

Dybala 7 – Non doveva giocarla Paulo, e la gioca benissimo. Inventa con il pallone, rischia di segnare un paio di volte e non segna perché serve l’assist a Ronaldo. Ne servirebbe un altro al bacio per CR7, ma la traversa dice no. Il 10 e il 7 trascinano lo scudetto a Torino. (dal 89′ Rugani s.v.)

Ronaldo 7,5 – Trenta gol in campionato, agganciato Immobile in questa speciale classifica. Dal dischetto è una certezza, poi bissa con uno dei gol più facili della sua carriera. La traversa gli dice no per la tripletta, ma lui c’è e vorrà dire la sua anche in Champions League.

Sarri 6,5 – La sua Juventus è troppo altalenante, ma oggi qualcosa di buono si vede soprattutto nella gestione della partita per 80 minuti. Negli ultimi dieci, però, ritornano tutti i problemi che si stanno affrontando in queste settimane. Con la vittoria, però, ipoteca il primo scudetto della sua carriera: stanotte, probabilmente, non dormirà.

CONOSCI SPAZIOJ?

SpazioJ è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioInter.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy