Parla Sarri: "Troppe critiche nei nostri confronti. Stiamo ritrovando la condizione"

Parla Sarri: “Troppe critiche nei nostri confronti. Stiamo ritrovando la condizione”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Maurizio Sarri, dopo aver sconfitto il Bologna al Dall’Ara per 2-0, ha commentato ai microfoni di Sky la particolare situazione dell’ambiente bianconero in queste ultime uscite. Durante la discussione il tecnico ha affrontato diverse tematiche, che riportiamo qui sotto.

QUALI MIGLIORAMENTI DOPO LA COPPA ITALIA?

Eravamo più brillanti dal punto di vista fisico. Abbiamo fatto 70 minuti di buona intensità e ritmo. Oggi abbiamo pagato solo nei 20 minuti finali mentre nelle altre partite calavamo prima. Potevamo chiuderla 3-0 più volte. La squadra poi si è abbasata, arriva un punto in cui finisci la benzina ed è inevitabile“.

BERNARDESCHI UNA SORPRESA?

Federico sta facendo bene, è in un buon momento. Ha giocato su buonissimi livelli anche in fase difensiva. Spesso viene sottovalutato e criticato fin troppo“.

PUNTARE SUI SINGOLI?

Avere individualità di alto livello ti risolve delle partite, ma noi dobbiamo sfruttarli rimanendo una squadra nei momenti in cui loro possono avere dei cali di condizione. Il primo obiettivo dev’essere quello di porli nelle condizioni di giocare bene, il secondo di essere pronti a un loro calo“.

DE LIGT

È cresciuto abituandosi al nostro tipo di gioco. Lui veniva da un calcio diverso in cui c’era meno tattica. Ma non ha faticato ad integrarsi e a evolversi. Diventerà uno dei difensori più forti in assoluto“.

LE CRITICHE

Ci sono state troppe critiche nei nostri confronti, e questo ci ha fatto tornare più velocemente a ritrovare a una condizione mentale ideale, che ci può permettere di sopperire ad una condizione fisica non ancora all’altezza“.

CONOSCI SPAZIOJ?

SpazioJ è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioInter.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy