Sarri: "Prestazione importante. Finale? Pronti ad ogni eventualità"

Sarri: “Prestazione importante. Finale? Pronti ad ogni eventualità”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Maurizio Sarri ha parlato a Rai Sport durante il post-partita della semifinale di Coppa Italia giocata dai bianconeri contro il Milan. Molteplici i temi trattati dal tecnico, tra cui la prestazione odierna della squadra e le proiezioni sulla finale, che si giocherà mercoledì 17 giugno allo Stadio Olimpico di Roma. Ecco le dichiarazioni dell’allenatore:

Questa pausa è stata peggio del pre-campionato. I giocatori sono stati fermi settanta giorni, e la situazione a livello neurale e muscolare non è delle migliori. La prestazione di stasera è stata importante. Abbiamo fatto mezz’ora di gioco ad alto livello e poi siamo calati un po’. Con le cinque sostituzioni mi sono lasciato prendere dall’entusiasmo, ho cambiato tre giocatori insieme e così poi si rischia di farsi sfuggire la partita di mano. Cristiano Ronaldo è stato un po’ sacrificato, poichè l’ho fatto giocare in posizione più centrale. Ma lui ha accettato, ha sofferto e ha fatto la partita che doveva fare. Il rigore sbagliato? Cristiano non è abituato a sbagliare. Qualche ripercussione mentale può averla avuta, ma è talmente forte che posso farlo giocare ovunque senza che il suo rendimento ne sia condizionato“.

Domani si giocherà l’altra semifinale tra Napoli e Inter. Ecco il pensiero di Sarri su quello che potrebbe essere il prossimo avversario:

Chi vorrei incontrare in finale? Per me l’importante è che ci siamo andati noi. Sicuramente domani sarà una bella partita. Il Napoli si gioca il fattore campo, sulla carta sembrerebbero favoriti, ma non è mai detto. Noi siamo preparati ad ogni eventualità“.

CONOSCI SPAZIOJ?

SpazioJ è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioInter.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy