Quattordici anni dopo Calciopoli, Giraudo si appella alla CEDU

Quattordici anni dopo Calciopoli, Giraudo si appella alla CEDU

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Secondo l’agenzia Lapresse, l’ex dirigente bianconero Antonio Girando si sarebbe rivolto alla Corte Europea dei Diritti dell’Uomo.

Il motivo sarebbe questo: alcune presunte violazioni da parte dello Stato italiano e della FIGC nel caso Calciopoli.

In particolare, l’Italia avrebbe consentito alla FIGC di creare giurisdizioni disciplinari non precostituite per legge, che a loro volta avrebbero compiuto ulteriori violazioni nei confronti di Girando e dei suoi avvocati ai tempi di Calciopoli.

CONOSCI SPAZIOJ?

SpazioJ è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioInter.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy