Juve, senti Toni: "Jesus la spalla perfetta per Cristiano"

Juve, senti Toni: “Jesus la spalla perfetta per Cristiano”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

La Juventus, si sa, è ormai da tempo alla ricerca di un attaccante da affiancare a Cristiano Ronaldo. Al capitano della nazionale portoghese, che quest’anno ha già messo a segno 21 reti (piazzandosi, al momento, alle spalle del solo Immobile nella classifica marcatori) servirebbe un compagno di reparto prestante e affidabile.

A tal proposito Luca Toni, parlando ai microfoni di Tuttosport, ha espresso il punto di vista sui possibili scenari futuri dell’attacco bianconero.

Prima due parole su Gonzalo Higuain, che sarà probabilmente uno dei primi ad essere ceduto nella prossima finestra di mercato: “Resta uno dei migliori attaccanti. È cambiato rispetto ai tempi del Napoli, ora segna meno, ma è pur vero che gioca molto di più per la squadra”. Poi, l’ex-campione del mondo azzurro ha menzionato altri attaccanti top che potrebbero risultare quanto mai appetibili in questo momento: “Kane è bravo come pochi, è tecnico e letale sopratutto negli ultimi metri. Segna molto e dimostra di poter ancora crescere. Icardi è un po’ più sotto. Anche lui è un gran finalizzatore, ma è meno completo e gioca meno di squadra. Haaland è un 2000 fortissimo, che segna tanto e sta avendo un grande impatto anche in Europa. Sarà importante vedere i suoi progressi nei prossimi 3 anni: se continua così, saremo di fronte a un grandissimo centravanti. Gabriel Jesus sarebbe il più adatto a giocare con Cristiano Ronaldo. Non è certo un bomber, ma proprio in quanto tale potrebbe trovarsi molto bene con CR7. Jesus è uno che fa segnare molto, e Cristiano deve andare in gol”.

CONOSCI SPAZIOJ?

SpazioJ è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioInter.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy