Sarri in conferenza stampa: "Voglio essere ricordato per aver vinto qualcosa di importante qui. Sul mercato non ho chiesto nulla"

Sarri in conferenza stampa: “Voglio essere ricordato per aver vinto qualcosa di importante qui. Sul mercato non ho chiesto nulla”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin
Live Sarri Conferenza

Il tecnico bianconero Maurizio Sarri ha parlato a lungo in conferenza stampa in vista della gara di campionato contro la Fiorentina. Di seguito le sue dichiarazioni.

Sulle polemiche riguardanti le dichiarazioni successive alla sconfitta contro il Napoli: “È stata strumentalizzata una semplice frase d’affetto. L’esperienza a Napoli mi ha portato dove sono ora. I tifosi si conquistano con i risultati, è giusto che siano arrabbiati dopo la brutta prestazione e il risultato di Napoli. Attualmente il nostro è un buon percorso, abbiamo fatto bene in tutte le competizioni ma dobbiamo essere più continui“.

Sui tanti gol subiti in situazioni di vantaggio: “Qualcosa da migliorare in questo senso ce l’abbiamo, dobbiamo esercitarci per raggiungere un livello di concentrazione superiore“.

Sul prossimo avversario, la Fiorentina: “Difendono con una densità e un’applicazione non comuni, chiudono tutti gli spazi. Sono pericolosi anche nelle ripartenze. Noi dovremo far girare velocemente la palla e limitare sul nascere i loro tentativi”.

Sulle condizioni di Douglas Costa, Khedira e Pjanic: “Sami in questi giorni ha avuto l’influenza. Non è ancora aggregato al resto del gruppo, è ancora presto per valutare i tempi di recupero. Miralem ha avuto una contusione ma è con noi da giorni, sarà disponibile. Douglas può essere importantissimo per noi, stiamo aspettando che raggiunga la condizione migliore“.

Sulla sua esperienza alla Juventus: “Vorrei essere ricordato per qualche vittoria. Questo è un club abituato a vincere quindi ci vuole una vittoria importante”.

Su Buffon: “In questo momento stiamo giocando una volta a settimana quindi c’è meno bisogno di rotazioni. A breve aumenteranno gli impegni quindi avrà più spazio e avrà modo di battere il record di presenze in Serie A“.

Sui ballottaggi a centrocampo e sulla partenza di Emre Can: “A seconda delle situazioni sceglierò tra Rabiot e Matuidi. Emre ha avuto difficoltà ad inserirsi ma questo non sminuisce le sue qualità“.

Sul mercato: “Non ho chiesto niente alla società, nemmeno in estate. La squadra è forte, sono io che devo adattarmi alle sue caratteristiche“.

CONOSCI SPAZIOJ?

SpazioJ è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioInter.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy