Sarri in conferenza stampa: “Dopo la Juve potrei anche smettere di allenare. Se a Napoli mi fischieranno sarà un segno d’affetto”

Live Sarri Conferenza
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Domani sera alle 20:45 la Juventus affronterà in trasferta il Napoli di Gennaro Gattuso. Per il tecnico bianconero Maurizio Sarri sarà di certo emozionante tornare nella città e nello stadio dove per anni ha lottato proprio contro la Juventus.

Di seguito le parole di mister Sarri in conferenza stampa.

Sul ritorno a Napoli: “Per me sarà una partita particolare ma l’importante è l’obiettivo collettivo, portare a casa i 3 punti. Dopo la Juventus potrei anche smettere, dipenderà dalla mia capacità di fare ancora bene quindi adesso non penso a tornare sulla panchina del Napoli. Se mi fischieranno sarà una dimostrazione d’affetto, quando se ne andò Higuain i fischi furono ingiusti“.

Su Bentancur: “Sta iniziando a migliorare negli inserimenti ma deve fare ancora molto, il migliore in questo senso è Khedira. Il suo dinamismo ci da equilibrio e gli permette di essere presente in tutte e due le fasi. Per noi è molto importante perché ci consente di pensare a più soluzioni“.

Su Higuain, anche lui di ritorno a Napoli: “Non guardo gli aspetti personali, se scenderà o meno in campo dipenderà da decisioni tattiche“.

Sulla partita: “La classifica del Napoli è strana, sono primi in possesso palla e verticalizzazioni, secondi per occasioni create. Nel passaggio da Ancelotti a Gattuso stanno lavorando per migliorare la solidità. Sono destinati a risollevarsi, vengono da una partita importante e saranno molto motivati quindi domani sarà difficile per noi”.