Boniek: “Stella revocata? Chiedete ad Andrea Agnelli”

Boniek
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

In un’intervista a TMW l’ex attaccante bianconero Zbigniew Boniek ha parlato a lungo della Juventus e della prossima partita con la Roma.

“La Juve con la Roma cercherà di fare la partita ma i giallorossi non sono facili da fermare. Di Sarri so poco, Fonseca mi piace. Devo ammettere che preferirei vincesse la Roma perché ho chiuso la carriera lì ma non sono antijuventino.

Sulla lotta scudetto e sul presidente Agnelli: “Se l’Inter vuole vincere non potrà abbassare la guardia nei confronti della Juve. Agnelli è un ottimo presidente.

Sulla storia legata alla stella allo Juventus Stadium prima assegnata e poi revocata: Dovresti chiedere ad Andrea Agnelli, ha fatto tutto lui. Io non ho fatto nulla… mi è arrivato una maglia e una lettera a casa in cui si diceva questa cosa, tutto molto bello. Poi un mese dopo mi hanno chiamato spiegandomi che qualche tifoso non era contento, io ho detto che mi potevano togliere senza problemi. Vogliono fare la storia ma dovrebbero ricordarsi che nei cinque gol fatti nelle finali europee che hanno giocato, ho fatti tre io“.

Infine una considerazione sul calcio bianconero tra passato, presente e futuro: “Meglio Platini, Rossi e Boniek di Higuain, Ronaldo e Dybala; mi hanno detto che Kulusevski mi somiglia molto ma non lo conosco bene, dovrà prima vincere qualcosa”.