Crollo della Juve in Borsa: titolo sospeso per eccesso di ribasso

andrea agnelli
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

In casa Juventus si respira aria pesante. La sudata vittoria sul Verona, di certo non una contendente al titolo, è solo l’ultimo dei grattacapi per Andrea Agnelli, in quanto nella giornata odierna, si è arrivati a sospendere il titolo in borsa per eccesso di ribasso, arrivando quasi al -7%. Situazione questa, figlia anche delle voci di calciomercato intorno alla Vecchia Signora, ma soprattutto dopo la decisione dell’aumento di capitale fissato a 300 milioni di euro (non accadeva da 8 anni). L’arrivo di CR7 ha certamente partorito una seconda fase della Juventus da quando è tornata a vincere sul campo, al netto di pro, come l’internazionalizzazione del brand, aumento di sponsor e merchandising, e dei contro, ovvero il costo netto del fuoriclasse portoghese pari a quasi il doppio degli incassi.
Le previsioni a lungo termine rimangono comunque positive, gli investitori possono star tranquilli: “Se la tendenza al ribasso resta tale anche nell’immediato futuro – spiega il Corriere della Sera riportando le parole di Carlo Alberto De Casa, capo analista di ActivTrades – le azioni si potranno assestare intorno all’1,20€“.

Francesco De Ruvo