Juve-Chiesa, Tuttosport: “La Fiorentina non lo venderà, meno che mai ai bianconeri”

Federico Chiesa
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Come riporta Tuttosport, la telenovela Federico Chiesa-Juventus non è ancora terminata. Il giocatore viola si trova negli Stati Uniti con la sua squadra per l’ICC e, alla vigilia della sfida con il Benfica, ha incontrato la dirigenza rappresentata dal presidente Rocco Commisso e dal suo braccio destro Joe Barone.

La nuova proprietà ha ribadito al giovane attaccante che non è sul mercato e considerano chiuso il caso. I bianconeri però non mollano la presa e, forti dell’intesa col giocatore, continuano a sperare.

Lo stesso attaccante non ha dato grandi segnali circa il suo futuro rispondendo alle domande dei giornalisti con un rapido “sto bene, tutto a posto” e un “vediamo” riguardo la possibilità di vederlo in campo stasera. I rapporti tra le due società sono al minimo storico e Commisso ha più volte ribadito di essere infastidito dall’atteggiamento di Paratici in questa trattativa.

Inoltre, secondo quanto riferisce il Corriere dello Sport, Chiesa ieri ha avuto un diverbio con Joe Barone sul pullman della squadra: “Il momento in cui Federico Chiesa si è trovato a un passo da Cristiano Ronaldo è stato quando fuori dal pullman della Fiorentina, parcheggiato davanti al molo di Weehawken, si è avvicinato un italoamericano del New Jersey. Indossava pantaloncini neri e una maglietta bianca della Juventus con dietro il numero sette. Incuriosito, ha scattato una foto.

Non sapeva che a bordo ci fosse un ragazzo che sognava davvero di diventare bianconero e servire assist a Ronaldo, mentre ora si ritrovava di fronte a Joe Barone, in un confronto aspro sul suo futuro. Quello che è successo lì e poi, due ore dopo, a bordo del battello Spirit of New York, ha aggiunto altri due episodi chiave alla trama melodrammatica: l’ incontro nel pullman e Chiesa con indosso la nuova divisa. Due momenti per dire, probabilmente, ciao Juve. La Fiorentina non lo venderà per nessuna cifra, meno che mai ai bianconeri. Barone l’ aveva detto a Chiesa nel corso di un confronto duro in un ristorante del Bronx, domenica. E l’ ha ribadito ieri durante i quindici minuti più surreali dell’ estate Fiorentina: quelli in cui, con tutta la squadra già sul battello, Barone è salito nel pullman e ha parlato con Chiesa, con il portellone anteriore aperto, i giornalisti in attesa, e un annoiato ispanico al volante”.

Commisso ha anche attaccato il mondo bianconero: “La Juventus ha lo strapotere in Italia, non è buono per il calcio italiano che vincano sempre loro. Sono disgustato perché poi ogni anno che vanno in Champions e tornano senza vincere, il calcio italiano deve essere più equilibrato“.