Juve, Mandzukic sempre più in bilico: il futuro è un rebus

Mario Mandzukic
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Con l’arrivo di Sarri e di tutto ciò che questo comporta – dal nuovo staff, alle nuove tecniche di allenamento, ai nuovi strumenti, come i droni – alla Juventus si è scelto un cambio di filosofia. Seppur non snaturando il tradizionale “vincere non è importante, è l’unica cosa che conta”, dal day-one della nuova avventura targata Sarri è iniziata una nuova storia: non basterà più soltanto vincere, ma bisognerà convincere, con buona pace del presidentissimo Boniperti. Ma come? L’idea del tecnico toscano la conosciamo tutti: bisognerà giocare bene a calcio. Si potrebbero aprire infiniti dibattiti su cosa voglia dire questa affermazione, sul come applicare questa filosofia di gioco. Ci limitiamo a registrare che il tecnico toscano – che ci ha abituato con il Napoli a un gioco propositivo e spumeggiante – ha in mente un canovaccio di gioco offensivo, con conduzione di palla, passaggi veloci e nello stretto, con verticalizzazioni e, soprattutto, con palla a terra. Ecco perché l’ariete croato, fedelissimo di Allegri tanto da mutare la sua zona di gioco, potrebbe non trovare più molto spazio.

FUTURO INCERTO – Mario Mandzukic nel frattempo si sta allenando insieme ai suoi compagni a Torino, in attesa di partire per la tournée estiva in Asia. Tuttavia questo momento potrebbe non arrivare: il giocatore è stato messo alla porta e sta valutando le proposte che gli sono arrivate. Se l’attaccante croato – che predilige il gioco aereo e fisico e poco si adatta al fraseggio – sembrerebbe non essere attratto dalle sirene cinesi, quelle tedesche le ascolterebbe volentieri. Su di lui si sono mossi il Borussia Dortmund – che ha fatto solo timidi sondaggi – e il Bayern Monaco. Il giocatore preferirebbe tornare nel suo vecchio club in Baviera piuttosto che sposare la causa dei giallo-neri.

BAYERN LONTANO Se, dunque, il numero 17 bianconero sarebbe pronto a un ritorno al passato, a spegnere le sue speranze ci ha pensato il DS del Bayern Monaco, Karl-Heinze Rumenigge, il quale alla Bild ha dichiarato: “Mandzukic? Non dico nulla in merito, ma non c’è nulla di pianificato”.

Marco Galletta