Buffon-Juve d'accordo su tutto, ecco cosa manca per l'ufficialità

Buffon-Juve d’accordo su tutto, ecco cosa manca per l’ufficialità


Dopo una sola stagione Buffon è pronto al ritorno in Serie A. Tra record da stabilire, nostalgia e progetti futuri, la Juventus ha trovato l’accordo totale con l’ex numero 1.

LA SITUAZIONE – Come riportato da SkySport, Buffon è sempre più vicino alla Juventus. La dirigenza e il vecchio padrone della porta bianconera hanno raggiunto un accordo totale. Sono noti alcuni dettagli del contratto: Buffon ha chiesto di giocare 8 partite in campionato, così da superare il record di presenze di Maldini (647); 2 sono le partite in cui partirà dal primo minuto in Champions League (nella fase a gironi); mentre la Coppa Italia la giocherebbe da titolare fisso. Poi, un possibile futuro da dirigente. Buffon ha quindi accettato il ruolo di secondo portiere dietro Szczesny.

COSA MANCA PER L’UFFICIALITÀ – Affinché Buffon possa essere annunciato come nuovo rinforzo è necessario che si liberi il posto attualmente occupato da Perin. Il portiere ex Genoa è stato chiaramente messo sul mercato, complice la sua stagione non esaltante e la voglia di un ruolo da protagonista che la Juve non gli può garantire. Perin ha offerte sia dal Portogallo – lo hanno cercato Porto e Benfica -, sia interessamenti da club italiani: stanno monitorando la situazione anche Roma, Milan e Fiorentina.

INTRECCI DI MERCATO – Il Milan potrebbe dunque fiondarsi su Perin sempre qualora Donnarumma partisse. Sul talento rossonero classe ’99 ci sono stati passi avanti dal PSG, ma come vi abbiamo raccontato anche la Juventus sta attenzionando il profilo, dato che lo United (o lo stesso PSG!) potrebbe far partire questo giro di valzer facendo un’offerta monstre per Szczesny.

Buffon e la Juve, in ogni caso, sono sempre più vicini. Questione di (poco) tempo.

Marco Galletta

ULTIME NOTIZIE