Pjanic a Il Giornale: "Nel posto ideale per realizzare il sogno Champions"

Pjanic a Il Giornale: “Sono nel posto ideale per realizzare il sogno Champions”


Miralem Pjanic, centrocampista della Juventus, ha rilasciato un’intervista a Il Giornale in vista della sfida di Champions League contro l’Atletico Madrid.

“Contro l’Atletico Madrid sarà un ottavo nobile. Dovremo cercare di gestire bene le due gare e segnare un gol a Madrid. Loro somigliano molto allo stile Juve: compatti, concedono pochi spazi e non subiscono tanti gol. Sono molto aggressivi sui giocatori, ma noi abbiamo individualità più forti. L’Atletico sarà motivato dal poter giocare la finale in casa, dopo averne giocate due negli ultimi cinque anni. Noi ci sentiamo forti anche se siamo stati eliminati dalla Coppa Italia, mentre per il resto solo grandi risultati. Abbiamo preso troppi gol, non è da noi. Il blocco squadra deve difendere tutto insieme e quando dico così davvero tutto insieme, anche gli attaccanti dovranno fare quello che hanno sempre fatto”.

“Questo è un anno importante. Con lo United siamo stati forti sul campo, ma era stato così anche allo Stadium, in cui dovevamo vincere quattro a zero. Abbiamo dimostrato più volte di essere forti. Poi si vuole sempre creare allarme attorno a noi. Ma noi non ci preoccupiamo di niente. Io devo far giocare bene la squadra, non un singolo: devo velocizzare, accelerare o rallentare. Ho una responsabilità grande, ma alla fine voglio vincere. Ronaldo è nato per fare gol importanti e adesso ce l’abbiamo noi. Tocca a noi sfruttarlo al meglio. Tutti i ragazzi fanno in modo che stia bene, ogni tanto gli parlo, mi dice che si trova bene ed è sicuro della forza di questa Juve”.

“Gli avversari quest’anno fanno attenzione a non farci falli vicino all’area, sapendo della pericolosità su punizione. Ciò che conta è portare i trofei a casa, solo così sarai ricordato come un grande giocatore. Pirlo? Fuoriclasse assoluto, ingiusto paragonarmi a lui, anche se la storia sul campo è abbastanza simile alla sua. Siamo partiti trequartisti e abbiamo finito registi. Champions? Qui nei prossimi anni potrebbe arrivare. È un mio sogno e sono nel posto ideale per realizzarlo”. 

ULTIME NOTIZIE