LE PAGELLE/ Atalanta-Juve: l'approccio mentale sbagliato si paga

LE PAGELLE/ Atalanta-Juve: l’approccio mentale sbagliato si paga


PAGELLE ATALANTA JUVE – Penultimo quarto di finale di Coppa Italia per definire le quattro semifinaliste che si giocheranno il trofeo. La Juventus è impegnata a Bergamo, in una sfida dalle mille insidie. Nel primo tempo, la squadra di casa trova un’incredibile doppietta in due minuti. Nella ripresa, gara intensa che termina 3-0.

SZCZESNY 5 – Poteva fare leggermente meglio sul gol di Zapata, ma non ha certo responsabilità maggiori.

DE SCIGLIO 4 – Dopo l’uscita di Chiellini è costretto a cambiare posizione e si nota moltissimo la non abitudine a quel ruolo.

CHIELLINI 6 – Salva un gol dopo pochi minuti, ma poi è costretto a forfait a causa di un problema al polpaccio destro. (CANCELO 4 – Sbaglia tutto il possibile e anche di più).

RUGANI 4,5 – Se questo era uno degli esami decisivi, non lo ha per niente superato.

ALEX SANDRO 4,5 – Nella saga degli errori, lui non si può tirare mica indietro.

MATUIDI 5,5 – Corre e ci pure prova a lottare un po’ degli altri, invano.

BENTANCUR 4,5 – Dovrebbe essere lui a creare gioco, ma è quasi sempre fuori dal raggio d’azione.

KHEDIRA 5 – Non ha i 90 minuti nelle gambe e si nota, ma è comunque almeno un po’ propositivo. (PJANIC 4,5 – Entra già nervoso ed esce ancora peggio).

BERNARDESCHI 5,5 – Ci pure prova, ma in partite del genere le buone intenzioni contano veramente poco.

RONALDO 4 – Praticamente scompare dai radar del gioco dopo il 2-0.

DYBALA 5 – Prova a mettere un po’ di sana cattiveria all’inizio della ripresa, ma dura ben poco. (DOUGLAS COSTA 5 – Corre, corre, ma non conclude niente).

ALLEGRI 4,5 – Più che alcune scelte discutibili, il problema di stasera della squadra era mentale. Troppa leggerezza, e non è da loro.