Primavera, Genoa-Juve 2-1: le pagelle. Fagioli illumina la scena prima del black-out

Primavera, Genoa-Juve 2-1: le pagelle. Fagioli illumina la scena prima del black-out


La Juventus Primavera chiude il 2018 con una sconfitta sul campo del Genoa. Apre il match un gioiello di Fagioli, nella ripresa i padroni di casa prima agganciano il pari e poi sorpassano per il definitivo 2-1. Bianconeri quarti in classifica e sorpassati dalla Fiorentina.

LE PAGELLE

Loria 5,5 – Il Genoa fatica a centrare lo specchio della porta e lui non ha un grande lavoro da fare. Qualche leggera responsabilità sulla rete del pareggio quando non va in presa alta sull’angolo battuto dai rossoblu.

Bandeira 5,5 – Decisamente meno straripante del solito. Ha abituato a sfondare con continuità sulla fascia destra diventando costantemente un attaccante aggiunto, questo pomeriggio viene ben contenuto dal 4-4-2 genoano.

Capellini 5,5 – Primo tempo di amministrazione, secondo in sofferenza sotto la pressione dei padroni di casa. I gol non sono sua diretta responsabilità ma il reparto soffre troppo.

Gozzi 5,5 – Come il compagno gestisce senza problemi la prima frazione andando invece in apnea nella ripresa. Responsabilità in coppia con Anzolin sulla mancata marcatura in occasione della rete decisiva di Ventola.

Anzolin 5,5 – Partita sufficiente rovinata dall’incomprensione con Gozzi sul gol del 2-1 del Genoa.

Portanova 6 – Parte bene sfiorando la solita marcatura (conclusione sulla traversa) poi cala alla distanza assieme ai compagni. Questa volta non riesce a trascinare la squadra alla vittoria.

Morrone 5,5 – Qualche pallone recuperato, un paio di verticalizzazioni e poco altro (dal 68° Francofonte 5,5 – Segue il leitmotiv dei compagni non riuscendo a fornire la solita scarica di adrenalina).

Nicolussi Caviglia 6,5 – Di spada e di fioretto. Rincorre gli avversari cercando di recuperare palloni sporchi e trasformarli in chance pericolose. Da stropicciarsi gli occhi quando sulla linea laterale inventa una combo letale ruleta+tunnel all’avversario.

Moreno 5,5 – La stanchezza sulle gambe si vede: non dà quasi mai la scossa con le sue accelerazioni devastanti.

Markovic 5 – Non trova continuità realizzativa dopo la decisiva rete di mercoledì in Coppa Italia. Poco servito, ma anche troppo fermo in attesa di suggerimenti dei compagni. Prima di lasciare il campo viene sovrastato da Da Cunha in occasione della rete del pareggio genoano. Non sfrutta al meglio l’assenza di Petrelli impegnato con l’Under 23 (dal 73° Monzialo 5,5 –Prova a incidere sul risultato senza ottenere l’effetto sperato).

Fagioli 7 – Gli bastano 100 secondi per illuminare il campo ligure: protezione del pallone, sterzata e destro a giro sotto l’incrocio dal limite dell’area di rigore. Poi si mette a disposizione dei compagni diventandone il faro. Splendido talento.

All. Baldini 5,5 – il 2018 della Primavera si chiude con una sconfitta in trasferta contro una squadra assolutamente alla portata. La squadra parte bene ma cala fisicamente e mentalmente alla distanza.

GLI AVVERSARI

Genoa (4-4-2): Russo 6,5, Piccardo 6, Da Cunha 7, Raggio 6 (dal 33° Gasco 5,5), Zanoli 6; Nunes 6, Candela 6,5, Rovella 6,5, Micovschi 5,5 (dal 53° Cleonise 6,5); Bianchi 6, Szabo 6 (dal 79° Ventola 7). All. Sabatini 6,5.