Juve-Valencia 1-0, le pagelle. Cancelo spina nel fianco, Szczesny decisivo. CR7 mai banale

Juve-Valencia 1-0, le pagelle. Cancelo spina nel fianco, Szczesny decisivo. CR7 mai banale


La Juventus di Allegri supera 1-0 il Valencia e conquista il passaggio agli ottavi di finale della Champions League. Decide il match il gol di Mandzukic su assist al bacio firmato Cristiano Ronaldo.
Questi i giudizi dei giocatori scesi in campo.

LE PAGELLE

Szczesny 7 – Splendido quando a fine primo tempo, dopo 45 minuti di letargo, vola con un colpo di reni impressionante a negare la rete al potente colpo di testa di Diakhaby.

Cancelo 6,5 – I suoi strappi danno sempre l’impressione di poter creare qualcosa di pericoloso da un momento all’altro. Con l’ingresso di Cuadrado si sposta sull’out mancino dove non perde comunque in termini di pericolosità.

Bonucci 6 – Nella prima frazione annulla, insieme al compagno di reparto, Rodrigo limitandone gli attacchi  in profondità. Meno preciso del solito con il pallone tra i piedi.

Chiellini 6,5 – Quando è in campo si sente eccome. Oltre ad essere capitano è una guida costante e di straordinaria importanza per tutta la squadra. Nel finale tira giù le barricate chiudendo le confuse azioni offensive spagnole.

Alex Sandro 6 – Non fa mai mancare il suo apporto in fase di proposizione sovrapponendosi in fascia mancina e dando sfogo alla manovra bianconera. Esce a fine primo tempo per un problema fisico (dal 46° Cuadrado 6,5 – Allegri questa volta lo sposta in difesa traslocando Cancelo sulla sinistra. Pochi minuti e si fa ammonire per rimediare ad una sbavatura. Poi però porta il livello d’attenzione al massimo e non sbaglia niente).

Bentancur 6,5 – Il più brillante del terzetto di centrocampo: si fa vedere più di Pjanic in fase d’impostazione e, con i suoi cambi di passo palla al piede, prende spesso alla sprovvista la mediana ospite.

Pjanic 5,5 – Meno nel vivo del gioco del solito. Che sappia fare tutto bene è fuor di dubbio, stasera però ha meno occasioni per mettere in mostra le sue capacità limitandosi al compitino.

Matuidi 6 – Il motorino della Juventus ci mette qualche minuto per dar ritmo alle gambe dopo il turno di pausa concessogli da Allegri sabato scorso. Poi però sale in cattedra recuperando un paio di pallone determinanti.

Dybala 6 – Bravissimo ad arretrare il raggio d’azione e legare con la sua qualità il gioco bianconero. Manca però lo squillo decisivo calando alla distanza. (dal 80° Douglas Costa 6 – Qualche lampo in velocità e poco altro).

Ronaldo 7 – Si arrabbia quando Cancelo non gli serve il pallone per poter scaricare la potenza che ha nelle gambe. Sembra essere la prima serata di pausa sul piano dell’incisività sul risultato; poi però brucia con un doppio passo Wass e regala un pallone a Mandzukic solo da spingere in rete.

Mandzukic 6,5 – Lotta, combatte e ha il merito di farsi trovare al posto giusto quando CR7 gli fornisce un pallone da depositare semplicemente alle spalle di Neto.

All. Allegri 6,5 – L’obiettivo della serata era strappare la qualificazione: missione compiuta. Qualche solito patema d’animo nei minuti finali a causa del risultato non chiuso dai suoi ragazzi.

GLI AVVERSARI

Valencia (4-4-2): Neto 6; Wass 5, Gabriel 5,5, Diakhaby 6, Gayà 5; Guedes 5,5, Kondogbia 5,5 (dal 72° Soler 6), Parejo 5,5, Coquelin 6; Mina 5,5 (dal 67° Batshuayi 5), Rodrigo 5,5 (dal 46° Gameiro 5,5). All. Marcelino 5,5.

ULTIME NOTIZIE