Una Juve U23 slegata e sottotono cade contro la Lucchese: è 3-2 per i toscani

Una Juve U23 slegata e sottotono cade contro la Lucchese: è 3-2 per i toscani


La Juventus Under 23 cade al Porta Elisa contro la Lucchese per 3-2 dopo una prestazione opaca e si fa scavalcare proprio dai toscani, che salgono a quota 13, lasciando i bianconeri al palo a 11 punti ed al 7° posto del girone A di serie C. Un pessimo primo tempo ed una ripresa non all’altezza non permettono alla squadra di Zironelli di superare i toscani.
La prestazione dell’U23 in toscana fa da eco con la seconda parte di gara vista contro la Robur Siena. La sensazione è aver fatto due passi indietro: è mancata la coesione di squadra e sopratutto la capacità di reggere all’urto dell’attacco rossonero, a farne le spese è il trio difensivo, costantemente in diffcoltà su Greselin, Bortolussi e De Feo. L’illusione di un esito diverso l’aveva data Emmanuello, che al 13′ spara alto da ottima posizione. C’è spazio per un paio di cross dei quinti di Zironelli, Beruatto e Zanimacchia, poi la Juve si slega, perdendo le distanze tra i reparti. Al 26′ è una dormita da rimessa laterale a spianare il tappeto rosso verso la porta di Del Favero a De Feo: l’attaccante corre in campo aperto e fa 1-0. Neanche il tempo di rendersi conto di quanto accaduto ed è lo stesso attaccante toscano a sfruttare un’altra indecisione per segnare nuovamente: sassata imparabile e Juve U23 sotto 2-0. La Juventus non reagisce al doppio svantaggio, continua ad essere confusionaria ed opaca, ma riesce comunque ad accorciare le distanze sfuttando un episosio favorevole con Kastanos: il cipriota batte a rete al volo su un pallone in uscita dall’area di rigore della Lucchese, sugli sviluppi di un corner. Complice una deviazione, la sfera supera Falcone. Il primo tempo si chiude così.
La ripresa è una doccia gelata per i bianconeri, questo pomeriggio in divisa beige: Zanimacchia interviene in maniera maldestra su Favale e causa il rigore al 47′, Sorrentino non sbaglia. Mister Zironelli prova a cambiare la gara facendo entrare Bunino e Di Pardo, Mavididi e Muratore… e poi Pozzebon. E’ proprio il tandem Muratore- Mavididi a ridare speranza alla Juve U23 all’81’: De Vito sbaglia, il centrocampista corre veloce e serve l’ex- Arsenal, che non fallisce 3-2. Finisce, però, così. Nel mezzo, una ripresa dove si è visto il solo Olivieri provare ad impensierire in un paio di occasioni Falcone e Di Pardo, comunque entrato bene, sbagliare un gol quasi fatto al 58′, sparando fuori sul tap in, dopo la conclusione di Olivieri. La Lucchese poteva allungare portando a tre le reti di vantaggio e questo la dice lunga. C’è da leccarsi le ferite, ancora una volta.

 

Christian Masotti
@ChriMasotti