Caso striscioni: Urbano Cairo dice la sua

Caso striscioni: Urbano Cairo dice la sua


Continua a far discutere la vicenda dei due striscioni esposti nella Curva Sud dello Juventus Stadium durante il derby contro il Torino del 23 febbraio 2014.

PARLA CAIRO

Il presidente del club granata, Urbano Cairo, ha preso posizione dopo la puntata di Report sul caso:

”Non sono un giudice, non emetto sentenze. Ma c’è un sentimento comune a tutto il popolo granata che si sente offeso dall’ipotesi che ci possano essere state connivenze, anche ad alto livello, con quell’episodio orribile e disumano. Sono striscioni e frasi ignobili, non hanno nulla di sportivo e non possono entrare in nessun posto, non solo in uno stadio. Credo che la dirigenza della Juventus, a partire dal suo presidente, debba chiedere scusa alle famiglie delle vittime di Superga e a tutti i tifosi granata” ha affermato il presidente del Toro.

Le parole del Presidente del Torino arrivano, oltre in risposta alla puntata di Report anche in risposta alla tifoseria granata che ieri  in una lettera indirizzata ad Urbano Cairo, ha chiesto una reazione alla propria società.